Ultim'Ora

Bisceglie (Bat). Una città intera a suon di jazz

Una immagine dell'evento. (foto com.) ndr.

di Redazione

BISCEGLIE (BT), 19 GIU. (Comunicato St.) - Presentato stamattina nella splendida cornice del porto turistico di Bisceglie, Bisceglie Approdi, il Bisceglie Jazz Festival, festival internazionale di jazz. La Fondazione S.E.C.A., rappresentata in conferenza stampa da Natale Pagano, ha scelto per la rassegna estiva Fuori Museo di valicare le mura della città di Trani e guardare alla vicina Bisceglie. “Ho voluto sostenere fortemente questo primo festival internazionale di jazz a Bisceglie per completare in modo eccellente la qualità dell’offerta culturale che la città che amministro da 11 anni propone. Ringrazio la Fondazione S.E.C.A. per aver individuato pregevoli location per lo svolgimento dell’evento, - così il primo cittadino, il sindaco di Bisceglie Francesco Spina - con l’auspicio che questo diventi un appuntamento annuale costante e caratterizzi Bisceglie come punto di riferimento internazionale per la musica jazz e per i suoi estimatori. Bisceglie annualmente organizza ben due cartelloni teatrali diversi presso il Teatro Garibaldi e il Don Luigi Sturzo, a cui si aggiungerà a breve quello del Bastione San Martino. Verrà presto realizzato, infatti, nell’area portuale “un teatro urbano all’aperto” con 600 posti, che assieme all’Anfiteatro Mediterraneo permetteranno lo svolgimento delle iniziative culturali e teatrali anche durante il periodo estivo con il suggestivo skyline del mare. 
Numerose inoltre le rassegne culturali tra Palazzo Tupputi, Chiesa di Santa Margherita, Castello normanno svevo, Museo diocesano e Casale di Pacciano: musica, danza, teatro, editoria, arte, astronomia e ora anche JAZZ. Bisceglie si conferma così un vero e proprio polo attrattivo culturale ed artistico ed un grande centro turistico a livello regionale e nazionale - seguita Spina. Contiamo infatti in questo modo di superare largamente il record di oltre 74.000 presenze registrato nel 2016 con un turismo di qualità. Lo sviluppo di Bisceglie in questi anni è dovuto essenzialmente agli ingenti investimenti effettuati per i beni e le iniziative culturali, costituendo la cultura per la nostra comunità un vero e proprio volano di crescita, progresso sociale, civile ed economico.” 5 straordinarie location, scelte dalla produzione, tra il centro storico e la litoranea, tutte con lo skyline del mare, trasformeranno Bisceglie il 5-6 e 7 agosto in una città a suon di jazz. “La Fondazione S.E.C.A. rilancia la seconda edizione della rassegna Fuori Museo 2017 con un festival di alto profilo e approda anche a Bisceglie. È Natale Pagano che rappresenta la Fondazione a commentare. È proprio questa la grande novità dell'estate che incalza e che vede le proposte degli organizzatori estendersi al di fuori delle mura di Trani, sede storica della Fondazione e del Polo museale. Bontà e qualità del progetto hanno convinto l'amministrazione comunale di Bisceglie ad ospitare il “Bisceglie jazz festival”. Si preannuncia entusiasmante infatti il clima che i protagonisti del festival del jazz incontreranno in una Bisceglie che attende con ansia gli eventi che la Fondazione le ha riservato”. 
 Un cartellone fitto di appuntamenti quello illustrato dal curatore artistico del BJF, il musicista compositore Mimmo Campanale. Non solo concerti ma anche tante sorprese tra mostre, happening, jam session e “feste swing”, senza dimenticare un tributo al musicista tranese Davide Santorsola, recentemente scomparso, di Nico Morelli in piano solo e ospiti di assoluto rilievo della scena internazionale, tra i quali spicca il nome di Stanley Jordan, virtuoso ed eclettico chitarrista. Preludio del festival sabato 5 agosto una chicca assoluta: il piano solo di un ispirato Mirko Signorile In Open your sky, che ci invita ad aprire il nostro cielo e guardare oltre, forse oltre il mare, dall’Isolotto “La Cassa”, storico attracco di imbarcazioni con tanto di bitte, immerso in pieno porto. Luoghi suggestivi e carichi di storia, in cui veri fuoriclasse del jazz si esibiranno a beneficio di un pubblico di appassionati ed estimatori. Lo stesso giorno a pochi passi dal porto, dopo l’apertura di Signorile, la caratteristica piazzetta Largo Porta di Mare ospiterà il Carolina Bubbico trio, e poi ancora in un vero percorso sulle note del jazz sù sino al Torrione Sant’Angelo, per l’asso della tromba, Fabrizio Bosso & Spiritual trio feat. Walter Ricci, un bravissimo cantante. I primi due concerti saranno gratuiti. 
 Domenica 6 agosto ci si sposta sulla Panoramica U. Paternostro, una delle più belle litoranee del nord barese, per godere del Mario Rosini trio a partire dalle 20,30 in una location adiacente al Teatro Mediterraneo, da poco risorta a nuova vita, Puerto Azul. Dopo le 22,00 nello splendido teatro abbracciato dal mare sul palco il batterista Israel Varela con il suo gruppo nel progetto “Frida en silencio”. Lunedì 7 agosto serata conclusiva e scoppiettante in una alternanza di palchi tra Puerto Azul e Teatro Mediterraneo con Guido di Leone Pocket Orchestra & Francesca Leone, a partire dalle 20,30, sino alla star più attesa al Teatro Mediterraneo: il camaleontico Jordan. I concerti nei palchi B di Puerto Azul di domenica e lunedì sono gratuiti, con diritto di seduta per chi esibisce il titolo degli abbonamenti. In conferenza stampa anche il presidente della società consortile Bisceglie Approdi, Antonello Soldani, e l’assessore Rachele Barra che hanno confermato come il centro storico, il porto e la città tutta siano stati rivalutati moltissimo dall’amministrazione negli ultimi anni e che Bisceglie sia pronta e matura culturalmente anche per un festival jazz di questa portata. Le serate del festival saranno introdotte dal giornalista Alceste Ayroldi con la sua competenza e professionalità in materia di jazz. Due i direttori di produzione impegnati nel BJF Francesco Fisfola e Niky Battaglia, Antonio Moschetta curerà la direzione tecnica. Comunicazione a cura di Sinestesie mediterranee.



Nessun commento