Ultim'Ora

Cronaca. Mario D’Amelio, scomparso da sette mesi. A Casalvecchio di Puglia la fiaccolata

La scheda di Mario D'Amelio diffusa su Rai3 su "Chi l'ha Visto" (foto Chi l'ha Visto) ndr.
di Nico Baratta

FOGGIA, 12 GIU. - Da sette mesi è scomparso, uscendo di casa il 18 novembre del 2016. Stiamo parlando di Mario D’Amelio, artigiano di 40 anni, residente a Casalvecchio di Puglia, sui Monti dauni in provincia di Foggia. 
In quella data uscì di casa e dopo aver salutato i familiari non si ebbero più sue notizie. I Genitori lo stanno ancora attendendo. Unica traccia è la sua auto ritrovata sette giorni dopo a Marina di Chieuti, sempre nel foggiano.
La mattina, 11 giungo 2017, nel suo paese a Casalvecchio di Puglia, centinaia di concittadini, unitamente a quelli dei paesi limitrofi, lo hanno ricordato con una fiaccolata, con i genitori in prima fila. Purtroppo inutili son valsi gli appelli sia dei genitori, dei familiari e dei tanti amici, rivolti ai media e alla trasmissione in onda su Rai 3 "Chi l'ha visto". 
Mario D’Amelio, secondo quanto dichiarato dal padre, prima che scomparisse nel nulla doveva trasferirsi a Frosinone presso un'abitazione già ammobiliata dove doveva andare a vivere con la sua fidanzata. I genitori sono distrutti dal dolore e si appellano a chi lo abbia visto, a chi sa qualcosa, a lui, a Mario, affinché dia un segno per consolarli e fugare ogni pensiero funesto.
Per la cronaca, Mario è alto 1 metro e 75 centimetri, ha occhi e capelli castani. Al momento della scomparsa indossava un piumino azzurro con maniche blu scuro e cerniere arancioni, una kefiah, pantaloni verde petrolio con elastici alle caviglie e scarpe da ginnastica bianche di pelle; porta gli orecchini. Segni particolari: vari tatuaggi di cui uno stile “maori” sul polso sinistro.



Nessun commento