Ultim'Ora

Andria (Bat). Officina per rivendita cocaina. Un arresto dei carabinieri

Controlli dei cc. ad Andria. (foto cc.) ndr.

di Redazione

ANDRIA (BT), 13 LUG. - I Carabinieri della Compagnia di Andria, nel corso dei mirati servizi predisposti per la prevenzione ed il contrasto alla illecita attività dello spaccio di sostanze stupefacenti in area urbana, hanno arrestato un operaio andriese, con precedenti penali. Durante uno dei posti di controllo messi in atto, con l’ausilio di unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Modugno (BA), i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile intraprendevano un servizio di osservazione nei pressi dell’officina meccanica di L.A., 57enne, ubicata sulla S.P. 231, dove da diversi giorni erano giunte segnalazioni di una “strana” affluenza di giovani. Dopo diversi appostamenti, pedinamenti e controlli, i militari operanti decidevano di fare irruzione all’interno dell’officina. Una volta entrati, oltre a bulloni e tenaglie, occultati in un interstizio di una cisterna per la raccolta dell’acqua, sono stati rinvenuti due involucri in plastica contenenti cinque dosi di cocaina, del peso complessivo di circa quattro grammi. Le particolari modalità di occultamento e confezionamento della sostanza non lasciavano alcun dubbio sulla destinazione della stessa allo spaccio, pertanto per L.A., sono scattate le manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga e, su disposizione della Procura di Trani (BT), è finito agli arresti domiciliari. Continua quindi l’attività antidroga dell’Arma di Andria che, nelle ultime settimane, ha consentito di scovare diversi assuntori di cocaina. In particolare sono stati segnalati alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani quattro giovani, tra i 18 e i 25 anni, di Minervino Murge (BT), Spinazzola (BT) ed Andria, tutti trovati in possesso di modica quantità della citata sostanza stupefacente, per uso personale.



Nessun commento