Ultim'Ora

Cronaca. In due giorni altri 7mila sbarchi. In Italia esplode la rivolta anti-migranti


Sbarco di 1500 immigrati in Italia. (foto Agi) ndr.

di Redazione

ROMA, 16 LUG. (AGI) - Un weekend da record. Oltre 1.500 migranti sono stati sbarcati nella mattinata di sabato tra Puglia e Calabaria, portando a quasi 7.000 il numero degli arrivi di questo fine settimana. Nel porto di Bari ha attraccato la nave della Marina britannica Echo, con 644 persone soccorse nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia. Poco dopo è approdata nel porto di Corigliano Calabro la nave militare tedesca Rhein con a bordo 923 migranti. Sulla Echo c'erano anche quattro donne incinte e 19 minori, tra cui una bimba di pochi mesi. Quello di Bari è il secondo sbarco in Puglia nel giro di poche ore, considerato che sabato mattina a Brindisi era arrivata la nave Aquarius dell'ong Sos Mediterranee con a bordo 860 persone, tra cui un bimbo nato durante la traversata verso la Puglia. Tutti i migranti sbarcati a Bari e Corigliano saranno trasferiti in diverse regioni in base al piano del Viminale. I minori non accompagnati resteranno in Calabria. 

Divampa nel Paese la rivolta anti-migrati 

Intanto in Italia divampano diverse rivolte anti-migranti. L'emergenza comincia a prendere una piega le cui conseguenze sono difficili da prevedere, e che comunque non promettono nulla di buono. Il caso più eclatante è quello scoppiato nel Messinese dove i cittadini di Castell'Umberto, con in testa il sindaco Vincenzo Lionetto Civa, hanno alzato le barricate per protestare contro l'accoglienza di 30 profughi minorenni in una struttura alberghiera inagibile. Il sindaco lamenta di non essere stato avvertito dalla prefettura.



Nessun commento