Ultim'Ora

Eventi. Terrazza Campanella, Polignano a Mare, 5 luglio, h 19-23

Grafica Terramare. (foto com.) ndr.

di Redazione

POLIGNANO A MARE (BA), 3 LUG. (Comunicato St.) - Terrammare suona come un manifesto programmatico e cela promesse che verranno svelate mercoledì 5 luglio a Polignano a Mare. Promosso dalle cantine pugliesi Ognissole e BNL per Telethon, "Terrammare" già nel nome strizza l'occhio alla nostra "lingua madre", quella vernacolare, e lega la nostra terra ed i nostri prodotti al mare come cornice ideale per la loro presentazione. Mare come orizzonte a perdiocchio di “blu, dipinto di blu”, direbbe Domenico Modugno, che appartiene a questi lidi. Nella serata del 5 luglio si assaporeranno eccellenze artigianali pugliesi, affacciati sulla bellezza, dall'esclusiva Terrazza Campanella che domina Lama Monachile e il suo sconfinato orizzonte. Un luogo celebre per uno dei più apprezzati artisti di lampade-scultura in tutto il mondo, Peppino Campanella con le sue straordinarie "creazioni di luce". Una open terrace dalle ore 19 alle 23 legata a filo doppio al Festival del libro possibile di Polignano a Mare, del quale Ognissole e BNL sono sponsor, e pronta ad accoglierne i protagonisti nella prima giornata del festival. Un luogo dell'anima, una "vip lounge" in cui sarà piacevole parlare di sostenibilità. “La tutela della biodiversità, l'attenzione per l’ambiente, l'amore per la terra e per i vitigni autoctoni”, sostiene Matteo Santoiemma, responsabile aziendale, “hanno condotto la cantina Ognissole ad abbracciare la conduzione agricola biologica e biodinamica come filosofia aziendale”. 
Tutti assieme nella serata di mercoledì, produttori, selezionatori di materie prime di qualità, e chef, in una sorta di patto etico nel nome della biodiversità a sostegno del gusto. In campo espressioni della Puglia più bella e dinamica: La Puglia segreta di Ciccio Cafagna (selezionatore di caseari del Gargano), Calemone Torre Guaceto (pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto presidio slow food), Pascal Barbato e le antiche ricette da forno dell'antica panetteria Fulgaro di San Marco in Lamis, Orto Gourmet (produttore di micro ortaggi autoctoni, di Carlo Mininni). Per gli chef nomi importanti con un bagaglio fatto di attenzione alla conoscenza, allo studio della varietà colturale e alla interpretazione e trasformazione delle materie prime della terra in meraviglie da gustare: Antonio Bufi del ristorante Le Giare di Bari e Rocco Violante del ristorante Novecento di Bitetto (Ba). La formula è quella dell'aperitivo sulla terrazza, con la possibilità di degustare i prodotti nella loro veste "nature", ma anche trasformati dalle mani sapienti degli chef. Ogni produttore farà degustare finger food prevalentemente vegetariani. I micro ortaggi di Orto gourmet, offerti a tutti, abbelliranno la terrazza con meravigliose piantine. Ognissole sarà presente coi suoi vini con una degustazione fruibile in tutta libertà. Cantine Ognissole e BNL allestiranno inoltre un corner dove potranno essere acquistati vini e gadget, il cui ricavato sarà interamente devoluto a Telethon, iniziativa che BNL supporta storicamente. 
Profumi, sentori di brezza marina ad accarezzare la pelle e l'olfatto, l'immensità del mare a riempire gli occhi, la diversità delle materie prime eccellenti a solleticare i palati, anche quelli più esigenti, tutto accompagnato da vini bianchi e rosati di Castel del Monte e Manduria. Le ricercate selezioni musicali del dj Ciccio Db a scandire di emozioni e palpiti questo appuntamento con il gusto.



Nessun commento