Ultim'Ora

Spettacolo. Uccio De Santis, incontra il suo pubblico in un esilarante spettacolo a Cassano delle Murge, Tenuta Battista

Uccio De Sanis a Cassano. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 22 LUG. - Delle luci colorate, un microfono e un palcoscenico spoglio che Uccio De Santis riesce a riempire con la sua verve e soprattutto con il suo entusiasmo e la sua semplicità nel far divertire. Come le grandi star Uccio si fa attendere, ma una volta sul palcoscenico non la smette di sorprenderci con l'arte della comicità. Comincia subito con l'instaurare con il suo affezionato pubblico un dialogo che parte dal palco e coinvolge la platea, il tutto si protrarrà per tutto il corso dello spettacolo. Uccio De Santis cerca di spiegare i canoni della sua arte comica, partendo dalle barzellette che secondo il suo dire, si ispirano rigorosamente alla realtà. De Santis con gag aneddoti divertenti, ispirati al quotidiano è riuscito ad animare la serata, dando vita ad uno show raccontato, che ha avuto inizio dalle prime barzellette di Mudu", per arrivare al racconto della sua vita , partendo della sua fammigli, dal papà medico, che avrebbe voluto Uccio studente in medicina, per passare poi alla descrizione di sua madre che adottava per rimproverare i suoi figli e non farsi sentire dai vicini , l'urlo silenzioso e il pizzicotto manopola, traumi che a suo dire hanno condizionato poi, tutta la sua vita. Tra le abitudini familiari, da non dimenticare l'arte del riciclare i regali di Natale, che dopo un lungo giro quasi sempre ritornavano al mittente. Nei Ricordi familiari​, non potevano mancare tutte le barzellette riguardanti il campo medico, molte ispirate proprio a suo padre. Uccio De Santis si è rivelato uno show man completo, cantante, attore e simpatico intrattenitore in una carmesse che ha rievocato i momenti più coinvolgenti dei Mudu" anticipando anche la nuova serie che andrà in onda, quanto prima, su Telenorba. Non mancano i momenti per coinvolgere il pubblico,: e così Uccio. sgama chi dorme e imbastisce delle barzellette che partono dalle risposte degli spettatori. Racconta poi di quando incontra la gente per strada e degli equivoci che ne derivano. Parla del suo nome, secondo lui appropriato e dell'assonanza di quest'ultimo con la sua carriera artistica. Ma purtroppo non è sempre così per tutti e molto spesso alcuni si ritrovano un nome che non gli appartiene. In questi casi che fare? "Io farei una nuova legge dando un nome provvisorio, che ciascuno potrà confermare o cambiare con la maggiore età". Poi è la volta del nome dei prodotti e dei nomi delle medicine e anche dei preservativi. Stiamo attenti ai nomi ........ Numerosi i momenti interattivi con il pubblico in platea, rievocando tutti i tormentoni del Mudu. E se le barzellette prendono spunto dalla realtà, non potevano mancare quelle sui medici, gli​ elementi tecnologici e quelle mitiche sui carabinieri. "Come ho cominciato? Lavoravo nei villaggi e facevo fare il ballo del mudu, cosi avevo già pronta la sigla per la trasmissione." Si passa poi a parlare della crisi del matrimonio: quale il campanello d'allarme? Comincia quando le donne non dicono più ti amo.... e non ti lasciano utilizzare le cose nuove perché si sciupano e la parola d'ordine diventa "non sgocciolare".Tutti insieme si è cantato "Ridi con noi e vai avanti", che secondo Uccio potrebbe essere la sigla​ della Tenuta Battista. Poi è la volta degli spettatori tra il pubblico che sono diventati perte integrante dello spettacolo. E per finire l"arrivederci di Uccio De Santis in tv con il nuovo Mudu". Ha sicuramente valorizzato la serata, la location: la splendida Tenuta Battista, a Cassano delle Murge, immersa in uliveti e macchia mediterranea con una rilassante piscina con roof garden e saloni panoramici dove è possibile trascorrere delle giornate all'aria aperta anche fermandosi pranzo a prezzi modici. Qui si ospitano comunità infantili convenzionate e associazioni di diversabili e privati. Sempre in linea con la valorizzazione del territorio Tenuta Battista organizza spettacoli con artisti locali e dopo le Battagliere e Uccio De Santis il 27 luglio sarà la volta di Tomy Petruzzellis in un Revival su Domenico Modugno alle 20.30 con cena spettacolo.



Nessun commento