Ultim'Ora

Vela Offshore: Palermo-montecarlo: Ottavo Peccato del cc Barion vince in tempo compensato

L'equipaggio al completo. (foto A. Carloni) ndr.
La barca dell'armatore barese Francesco De Nicolò conquista anche il Trofeo Angelo Randazzo 


di Redazione

BARI, 27 AGO. (Comunicato St.) - Un buon risultato era nell'aria e alla fine è arrivato addirittura il primo posto. Alla Palermo-Montecarlo, regata internazionale di vela offshore, vince in tempo compensato Ottavo Peccato del Circolo Canottieri Barion, centrando così le più alte aspettative del giovane armatore Francesco De Nicolò. Un successo conquistato nella categoria con più barche iscritte (Orc), che ha permesso all'M37 della società Sea Race di mettere in bacheca anche il Trofeo Angelo Randazzo. Agguerrita e qualificata la concorrenza lungo il percorso di quasi 500 miglia, con metà della flotta iscritta alla tredicesima edizione di provenienza internazionale. E pensare che per l'imbarcazione del circolo barese di molo San Nicola si trattava dell'esordio, nella manifestazione organizzata dal Circolo della Vela Sicilia in collaborazione con lo Yacht Club de Monaco e lo Yacht Club Costa Smeralda: “Ci siamo preparati per tre mesi – rivela De Nicolò – Non abbiamo lasciato nulla al caso, cercando di perfezionare lo scafo nei minimi dettagli. Puntavamo al miglior piazzamento possibile ed abbiamo conquistato il massimo. Siamo contentissimi di aver fatto così bene in una gara davvero impegnativa”. A bordo di Ottavo Peccato spazio anche al tattico Daniele De Tullio, al timoniere Claudio Arborea, al navigatore Carlo Malagoli, ai prodieri Michele Lecce e Claudio Pasquali, al randista Ivan Scimonelli, ai tailer Alberto Grippo ed Alessandro Cortese. “Il meglio – ricorda De Nicolò – l'hanno tirato fuori nelle diciotto ore di bonaccia. In quel frangente è venuta fuori tutta l'abilità e la caparbietà dell'equipaggio nel tenere la barca sempre in movimento, metro dopo metro. Un lavoro superlativo, di notevole professionalità”. Valida anche come ultima prova del Campionato Italiano, la Palermo-Montecarlo proietterà Ottavo Peccato in un'ottima posizione, nella classifica finale: “Eravamo al sesto posto – osserva De Nicolò – ma questa vittoria ci consentirà senz'altro di chiudere con un piazzamento migliore. Il futuro? Stiamo lavorando ad un nuovo progetto, sempre con Sea Race”.



Nessun commento