Ultim'Ora

VIII Premio Rodolfo Celletti a Ramón Vargas

Ramon Vargas (foto com) ndr.
di Daniele Lo Cascio

MARTINA FRANCA (TA), 2 AGO. - È stato consegnato ieri sera dal Presidente del Festival della Valle d’Itria, Franco Punzi e dal direttore artistico Alberto Triola, il premio Belcanto “Rodolfo Celletti” 2017 al tenore messicano Ramón  Vargas. Il tenore messicano Ramón Vargas ebbe una vocazione precoce iniziando a cantare a soli nove anni nel coro del santuario di Nostra Signora di Guadalupe, per poi studiare presso l'Istituto Cardenal Miranda di Città del Messico. Nel 1983 fece il suo debutto nell'opera Lo speziale di Joseph Haydn, a Monterrey. Durante la consegna del premio Vargas ha ricordato Rodolfo Celletti come figura fondamentale nella sua preparazione, grazie al cui lavoro e studio oggi è un cantante affermato nei più importanti teatri del mondo interpretando opere di Verdi, Puccini,  Massenet, Rossini, Bellini e Donizetti. 
Il tenore è tornato a Martina Franca dopo ben 25 anni, avendo cantato nel 1992, nel ruolo di Poalino ne Il matrimonio segreto di Cimarosa proprio per volontà dello stesso Celletti. Il premio è stato consegnato durante il concerto dei “Barocchisti” di Diego Fasolis nell’atrio di Palazzo Ducale. Il programma ha visto l’esecuzione delle Quattro Stagioni di Vivaldi per violino, archi e basso continuo tratte da “Il cimento dell’armonia e dell’invenzione” eseguite dal violino solista Duilio Galletti e brani tratti dall’Orlando Furioso, La Costanza trionfante degl’amori e degl’odi, L’Incoronazione di Dario e Farnace interpretati da Michela Antenucci, soprano, Lucia Cirillo, mezzosoprano, Loriana Castellano, contralto, Philipp Mathmann, controtenore, David Ferri Durà, tenore, Laurence Meikle, basso.





















Nessun commento