Ultim'Ora

Cinema. “Laura” il cortometraggio di Massimiliano Tedeschi con protagonista l’attrice barese Simona Rutigliano vince al Festival CFF negli Stati Uniti

L'attrice barese Simona Rutigliano. (foto com.) ndr.

di Redazione

BARI, 9 SETT. - L’attrice barese Simona Rutigliano è protagonista dell’ultimo cortometraggio del regista Massimiliano Tedeschi dal titolo “Laura”. Il cortometraggio è stato premiato in due Festival negli Stati Uniti: il Christian Family Film Festival (nel Connecticut) dova ha vinto il Premio “Award Merit” - “... un’allegoria di ciò che Gesù ha fatto per noi... una prigione, una donna e la sua solitudine... un grande film,con una grande attrice e un grande messaggio” e il Christian Film Festival (di Newport) dove su 7 nominations è riuscito a vincerne ben 6 come: Miglior Film Straniero, Miglior Sceneggiatura (Antonio Todisco), Miglior Cattivo (Pietro Ruscigno), Migliori Attrici di supporto (Celeste Francavilla e Angela Labalestra) e Miglior Attrice Protagonista (Simona Rutigliano). Inoltre a confermare la bravura dell’attrice protagonista Simona Rutigliano la vincita anche del Premio BEST ACTRESS FAN FAVORITE / Migliore Attrice Protagonista per il pubblico. Ma la corsa di “Laura” non sembra arrestarsi difatti è stato selezionato al festival: Accolade Globe Film Competition,Social Machinery Film Festival, semifinalista all’Hollywood International Moving Pictures Film Festival, Palena Film Festival e Short to the point a Bucarest. “Laura” abbraccia il tema scottante e di attualità della violenza sulle donne.  Parla di una giovane donna (interpretata da Simona Rutigliano) che affronta il carcere per un grave delitto commesso dalla persona che più ama. Non di certo però il primo successo per il regista coratino Massimiliano Tedeschi che vanta un’esperienza in campo cinematografico dal 1999. Il primo premio lo vince nel 2008 al Festival Internazionale del cortometraggio a Mendicino con “Tu mi vuoi?”, nel 2017 vince al ROME WEB AWARDS 4 premi per la web serie “Una vita da precario”, un premio per la web serie “Doppiamente” e per il cortometraggio “Retroscena”, sempre nel 2017 vince al A-DAY MOVIES Festival Internazionale del cortometraggio, presso il Cineporto di Bari, il premio del web per il cortometraggio “Retroscena”; Non da meno l’attrice protagonista Simona Rutigliano che dopo gli studi in recitazione e dopo aver partecipato a vari film, fiction e spettacoli teatrali si è aggiudicata nel 2014 il Premio Spettacolando della Critica (Teatro Traetta-Bitonto) e nel 2015 la Mensione speciale Miglior attrice per la critica (Bari). Altro particolare del cortometraggio “Laura” è nel cast tutto pugliese: (aiuto regia) Luigi Ranieri,(direttore fotografia) Raffaella Fasano, (sceneggiatore) Antonio Todisco , gli attori: Simona Rutigliano (Laura), Pietro Ruscigno (padre di Laura), Celeste Francavilla (madre di Laura), Angela Labalestra (sorella di Laura), Antonio Todisco (prete), Isabella Di Liddo e Monica Notarnicola (guardie carcerarie), Antonella Colasanto (amica di Laura), Nicola Losapio (amico del padre di Laura) e Francesco Iacobellis (gestore del bar).



Nessun commento