Ultim'Ora

Società. Bullismo nelle scuole

No al bullismo. (foto web) ndr.

di Rocco Ventrella

BARI, 23 SETT. - Le statistiche ci dicono che almeno 5 minori su 10 sono stati testimoni di atti di bullismo, anche online, verso dei coetanei a causa, nella maggior parte dei casi, dell’aspetto fisico o dal modo di vestirsi o perchè sono più bravi degli altri. Il bullismo è ormai un fenomeno sociale molto pericoloso e la scuola purtroppo, si ritrova ad essere il luogo privilegiato dei comportamenti di bullismo. Un problema ulteriore per chi contrasta il bullismo può arrivare dalle nuove tecnologie a disposizione come l' uso sbagliato degli smartphone, via web hanno il potere di trasmettere qualsiasi tipo di minaccia o diffamazione.Come intervenire in casi di bullismo nelle scuole; i genitori devono fare la loro parte, parlare subito con gli insegnanti: spesso i professori non si rendono conto di quello che succede nelle loro classi, non possono certo controllare tutto. Segnalare problemi e chiedere chiarimenti è necessariamente il primo passo da fare. Aumentare il dialogo con i propri figli, affiancare al ragazzo uno psicologo o un professionista che possa ascoltarlo ed aiutarlo a trasformare la rabbia in una risorsa, controllare l'uso dei telefonini e del web.Tutto questo è indispensabile per poter intervenire a tutela del ragazzo vittima. I processi di vittimizzazione a causa del bullismo e per mezzo della tecnologia digitale rappresentano oggi la vera sfida per il trattamento delle vittime. Certo è che queste vittime hanno due tipi di reazione: o una chiusura totale che può sfociare nella perdita di fiducia totale e nella depressione o una risposta emotiva e violenta, in cui la rabbia non elaborata porta la vittima a diventare carnefice a sua volta. Il problema va affrontato dalla più giovane età e tenuto regolarmente sotto controllo in modo tale che ognuno possa capire il problema senza sottovalutarlo o inquadrarlo come uno scherzo tra ragazzi. La scuola è la prima vera istituzione sociale dove gli studenti devono essere incoraggiati a denunciare episodi di bullismo per un pronto intervento di autorità. In tal senso è molto importante la fiducia che i ragazzi devono avere nelle istituzioni, ricordate la fiducia deve essere meritata. Genitori e istituzioni sono chiamati per primi alla responsabilità che il loro ruolo comporta.



Nessun commento