Ultim'Ora

Taranto. Giuseppe Capecelatro tra Mezzogiorno e Europa

. Giuseppe Capecelatro. (foto web) ndr.
Importante convegno di studi al Dipartimento Ionico

di Daniele Lo Cascio

TARANTO, 28 SETT- Importante convegno di studi martedì scorso presso il Dipartimento Ionico a Taranto, volto ad approfondire la figura di uno dei personaggi chiave della storia di Taranto e del Mezzogiorno: Giuseppe Capecelatro. Il convegno è stato organizzato dall'Istituto Superiore di Scienze Religiose Giovanni Paolo II e dal Dipartimento Jonico per riscoprire la figura di un uomo che fu vescovo ma anche ministro. Un personaggio poliedrico, illuminista a cavallo tra due secoli che dette un rilevante contributo nell'ambito della politica, diritto, arte, letteratura e persino del collezionismo. Il convegno ha messo insieme tutti i più importanti studiosi di Capecelatro che hanno sottolineato i diversi aspetti di questa figura ecclettica. Tra i numerosi interventi del vasto programma molto interessanti quello in apertura Stefano Vinci che ha tratteggiato gli anni  giovanili e la formazione giuridica, il prof. Francesco Mastroberti,  ha esaminato l'attività di Capecelatro quale ministro dell'Interno sotto il governo di Gioacchino Murat, un importante incarico che fa capire quanto quest'uomo sia stato apprezzato, in un momento che fu fondamentale nella storia del Mezzogiorno d'Italia quando si trattò di far transitare il Regno dall'antico al nuovo regime ed applicare importantissime leggi di riforma che fece Giuseppe Bonaparte, Francesco Castelli che ha curato il rapporto con l'Inquisizione romana.





Nessun commento