Ultim'Ora

Teatro. Al Duse, per dare inizio alla nuova Stagione, Ebe Guerra porta in scena la commedia brillante

Una immagine dello spettacolo. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 25 SETT. - Molto spesso il passato si ripete e gli incontri, gli amori e tante situazioni come gli stessi meccanismi del vivere, non cambiano con il passare del tempo. È il caso dei nostri protagonisti che attratti da un fantomatico sarto, vengono misteriosamente catapultati dal presente nel passato. Sorpresa? chi incontrano nella misteriosa sartoria anni 20? Le loro anime gemelle che avevano già incontrato nel 2017, le ritrovano nel 1917, ovviamente con modi di fare diversi, adeguati all'epoca storica di riferimento, modi di vestire diversi modi di comportarsi diversi, ma cosa non cambia? 
Il modo di amare e di corteggiarsi. Stiamo parlando della performance teatrale portata in scena al Teatro Duse di Bari dalla COMPAGNIA DEL DARDO TRATTO, dal titolo ELLA SI UMILIA PER VINCERE, che ha dato ufficialmente inizio alla Stagione teatrale 2016/2017, con un cast affiatato e dalle riconosciute capacità professionali, composto da Roberta Costantini, Francesca Di Cagno, Simona Dinielli, Valeria Iannone, Michele Grossi, Lucy Mariani, Alessandro Rotaia, Alessandro Volpe, Bruno Verdegiglio, Drammaturgia e Regia di Ebe Guerra. Si tratta di una commedia strutturata sull"idea dell’equivoco, infatti sono proprio una lunga sequela di equivoci che sostengono con levità ed eleganza una tematica forte e di grande attualità, quella dello scambio amoroso, ovvero quello del travestimento e camuffamento che porta i protagonisti giovani nobili inglesi a superare le barriere della timidezza e del rango sociale fino all’ atteso epilogo. A giocarsi più di ogni altra cosa è l’altalenarsi di “SPAZIO – TEMPO” che porterà i protagonisti al di la delle apparenze e dai suffissi spazio temporali a mostrare se stessi al di la dell’ esteriorità e delle convenzioni sociali.



Nessun commento