Ultim'Ora

Bari. Eseguito piano di interventi regionale nel settore delle accise e della distribuzione di carburanti [CRONACA DELLA GDF ALL'INTERNO]

Controlli della Gdf ai distributori. (foto Gdf) ndr.

di Redazione

BARI, 23 OTT. (Comunicato St.) - Nei giorni 18 e 19 ottobre u.s. il Comando Regionale Puglia ha disposto l’esecuzione di un piano straordinario di interventi finalizzato a prevenire e reprimere le irregolarità nel settore della distribuzione di carburanti ed in materia di circolazione dei prodotti sottoposti ad accise. Il piano di interventi si colloca nell’ambito della missione Istituzionale finalizzata alla tutela del mercato dei beni e dei servizi in favore dell’utenza pubblica. L’operazione ha registrato l’esecuzione di 134 controlli sulla circolazione dei prodotti sottoposti ad accise e 136 interventi presso impianti di distribuzione stradale di carburanti, eseguiti con la collaborazione di Ufficiali metrici della CCIAA di Bari per le operazioni di misurazione. In 27 casi sono state rilevate irregolarità che hanno portato al sequestro di 3.900 litri di carburante ed alla denuncia all’A.G. di 7 soggetti. L’attività ispettiva ha evidenziato numerose irregolarità in materia di disciplina dei prezzi: in 24 casi, infatti, i controlli hanno evidenziato la mancanza di una corretta e trasparente informazione all’utenza sui prezzi praticati, così come disciplinato dalla legge. In alcuni casi sono stati individuati distributori che, mediante la manomissione degli impianti di erogazione, frodavano i consumatori erogando quantità di carburante inferiori rispetto a quelle visualizzate sui display della colonnina ed effettivamente pagate dai consumatori; in altri casi sono emerse irregolarità nella gestione amministrativa delle attività di distribuzione che hanno determinato anche l’avvio di specifici approfondimenti di natura fiscale. Dall’inizio dell’anno, i Reparti operativi del Comando Regionale Puglia, impiegati nello specifico settore, hanno effettuato 522 controlli su tutto il territorio regionale, riscontrando 297 violazioni, con il sequestro di circa 370 tonnellate di carburanti e prodotti sottoposti ad accise. Nell’anno in corso, dalle Fiamme Gialle Pugliesi, sono stati constatati circa 7,5 milioni di euro di imposte evase, a seguito di sequestri di olii minerali e carburanti, nonché ulteriori consumi in frode pari a oltre 3.000 tonnellate di olii minerali agevolati. 

La droga sequestrata. (foto Gdf) ndr.
GUARDIA DI FINANZA: ARRESTATO SPACCIATORE NEL CENTRO CITTADINO TROVATO IN POSSESSO DI OLTRE MEZZO CHILO DI MARIJUANA 

Continua incessante la lotta al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti ad opera dei finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Bari, i quali, hanno tratto in arresto un giovane venticinquenne di Molfetta già gravato da precedenti penali per reati contro il patrimonio. Il giovane è stato bloccato dai “baschi verdi” sulla pubblica via e, ad un primo controllo, è risultato in possesso di n. 7 dosi di “marijuana” già confezionate e pronte per lo “spaccio”, occultate all’interno di un marsupio. La successiva, immediata perquisizione eseguita presso la sua abitazione ha consentito ai militari di rinvenire altro stupefacente in parte già confezionato in dosi ed in parte ancora “sfuso”. Le fiamme gialle hanno sottoposto a sequestro penale seicento grammi circa di marijuana oltre a svariato materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente. Il giovane pregiudicato molfettese è stato successivamente associato alla Casa Circondariale di Trani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

GUARDIA DI FINANZA: INDIVIDUATO UN EMPORIO DELLA DROGA. MAXI-SEQUESTRO DI SOSTANZE STUPEFACENTI. UNA PERSONA TRATTA IN ARRESTO 

Oltre 400 chilogrammi di hashish , 40 chilogrammi di marijuana e 1 kg di eroina per un valore complessivo sul mercato di oltre 5 milioni di euro, sottoposti a sequestro dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari. Nell’ambito di un servizio d’istituto finalizzato al controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei fenomeni illeciti, le Fiamme Gialle baresi, alle prime luci dell’alba del giorno 19 u.s. intercettavano e fermavano un furgone che procedeva a velocità sostenuta ed a luci spente sulla Strada Provinciale 65 Casamassima - Conversano. L’immediata ricognizione del mezzo consentiva di rinvenire alcune taniche in plastica all’interno delle quali erano occultati kg. 5 di hashish e kg. 1 di marijuana. Il conducente del veicolo, M.M., cittadino italiano di 52 anni residente nel tarantino, veniva tratto in arresto in flagranza di reato. Le successive ed immediate perquisizioni consentivano di rinvenire all’interno di un magazzino dell’azienda agricola di proprietà del medesimo ubicata in agro di Castellaneta (TA) ulteriori 4 quintali di droga, 30.000 euro in contanti, una macchinetta c.d. “contasoldi” e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente. Sono in corso investigazioni, coordinate dalle Procure della Repubblica di Bari e Taranto ed affidate alla componente specialistica delle Sezioni Grandi Operazioni Antidroga del G.I.C.O., per ricostruire i canali e le dinamiche di approvvigionamento dell’hashish e della marjuana, di ottima qualità, confezionato in balle da circa 30 kg cad. e in “ovuli”, circostanza che lascia ritenere diverse tipologie di clientela.



Nessun commento