Ultim'Ora

Calcio. Foggia pareggio regalato al Cesena

Fabio Mazzeo autore del terzo gol del Foggia (foto web) ndr
di Mario Schena

FOGGIA, 21 OTT. - Due squadre vogliose di risalire la classifica. Il Cesena ha cercato la vittoria per abbandonare l’ultimo posto in classifica. Il Foggia per cercare di allontanarsi dalla zona bassa della graduatoria e dare continuità ai risultati dopo la vittoria interna con il Perugia. E’ finita in parità tre a tre con il Foggia, padrone della gara, e con due gol di vantaggio che ha letteralmente gettato alle ortiche una vittoria che aveva in tasca regalando con  degli imperdonabili errori difensivi il pareggio ai padroni di casa nei minuti finali .
Al primo minuto è Guarna a far correre un brivido di terrore lungo la schiena degli oltre quattromila supporters rossoneri presenti al “Manuzzi” per un rinvio sbagliato che poteva costare caro. Al quinto è Jallow ad inoltrarsi in slalom nell’area del Foggia concludendo però alto. Al sesto Floriano va giù in area, ma per l’arbitro non è rigore. Al tredicesimo Jallow ci prova dal limite dell’area con un tiro al volo di collo piede che però è centrale. Al sedicesimo Coletti “clona” l’intervento costato il calcio di rigore con il Perugia, andando a contatto con Kupisz ma questa volta il direttore di gara non assegna il penalty. Dopo un minuto lo stesso Coletti ci prova da fuori area, ma conclude alto. 
Ci prova con una volée dal limite Jallow, ma Guarna blocca. Dopo due minuti Floriano accusa un problema muscolare e deve uscire sostituito da Beretta. Alla mezzora Donkor tocca di testa all’indietro e per poco non beffa Agliardi. Al trentaquattresimo occasione gol per i padroni di casa con Dalmonte che di poco dentro l’area tira, ma centralmente favorendo la parata di Guarna. Tre minuti dopo risponde Beretta con una mezza rovesciata che non passa lontano dall’incrocio dei pali alla sinistra del portiere del Cesena. 
E un minuto dopo ancora Beretta manda fuori di testa. Dopo un minuto di recupero tutti negli spogliatoi per l’intervallo. Il secondo tempo si apre con un tiro di Jallow, centrale. Al terzo Coletti fa partire uno dei suoi siluri che non lasciano scampo ai portieri battendo Agliardi che vanamente si tuffa sulla sua destra. Micidiale uno due del Foggia che sigla Beretta terminale di una splendida azione partita da Deli e con assist finale di Mazzeo per la punta rossonera che sotto porta appoggia in rete. Sembra chiusa la gara, ma il Cesena è vivo e dopo la parta dell’estremo difensore bianconero su conclusione di Deli, la squadra di Castori accorcia con Dalmonte che mette in rete davanti a Guarna con la difesa del Foggia colpevolmente ferma. Il Cesena pressa e il Foggia cerca di alleggerire la pressione andando alla conclusione di testa di Coletti su calcio d’angolo. 
Al venticinquesimo la partita sembra chiusa grazie all’eurogol di Mazzeo che dopo essersene andato a rete in slalom fa partire un tiro di estrema precisione che si spegne all’incrocio dei pali alla sinistra di Agliardi. E dopo un timido cenno di reazione del Cesena con il tiro a giro dal limite di Dalmonte, parato a terra da Guarna, il Foggia potrebbe chiudere la gara con Beretta che manda però incredibilmente alto la respinta del palo su conclusione di Mazzeo. 
Guarna la fa grossa non trattenendo il tiro di Panico e permettendo a Dalmonte di mettere in rete il gol del tre a due. Coletti sfiora il palo su calcio di punizione e al quarantacinquesimo arriva il pari del Cesena che suona come una vera e propria beffa per il Foggia ad opera di Rigione che dopo un’azione flipper in area spinge in rete la sfera. Sfiora ancora il gol in chiusura dei cinque minuti di recupero il Foggia con un colpo di testa di Calderini. 
Tutti a casa con il Cesena che tira un sospiro di sollievo con un pari ormai insperato e con il Foggia che schiuma rabbia per una vittoria gettata al vento per deli imperdonabili errori difensivi che vanno decisamente evitati in futuro  



Nessun commento