Ultim'Ora

Pallavolo. Bari capitale del grande volley nel 2018 al PalaFlorio il mondiale di pallavolo maschile.

L'Assessore allo Sport del Comune di Bari Pietro Petruzzelli insieme 

al presidente FIPAV Bruno Cattaneo e ai rappresentanti dei Comuni
 che ospiteranno i prossimi Mondiali maschili di Volley 2018.
(foto web) ndr
di Mario Schena

FOGGIA, 6 OTT. - E' stato presentato a Roma nell'incantevole cornice della Sala Dante di palazzo Poli, il mondiale di pallavolo maschile che sarà ospitato da Italia e Bulgaria dal 10 al 30 settembre 2018. Tra le sei sedi di gioco italiane c'è anche Bari che aprirà nuovamente le porte del PalaFlorio per ospitare una pool di una delle fasi che si giocheranno in Italia. Insieme al capoluogo pugliese anche Roma, che ospiterà la gara inaugurale, Firenze, Bologna, Milano e Torino dove si svolgeranno semifinali le finali. Sarà il primo mondiale organizzato da due nazioni, così come avvenuto nell'europeo del 2015. Tra le città bulgare ospitanti ci saranno Sofia, Varna e Ruse. Il sorteggio dei gironi avrà luogo a Firenze, presso Palazzo Vecchio, il prossimo 30 novembre per conoscere le date e le squadre delle pool. Sarà la terza volta che l'Italia ospiterà un mondiale maschile dopo le edizioni del 1978 e del 2010, la prima per Bari con un mondiale maschile. Sarà ancora una volta una grande festa della pallavolo così come nel 2014 nell'indimenticabile cornice di un PalaFlorio gremito in ogni ordine di posto per spingere le azzurre verso le fasi successive del mondiale o nel 2016 nel week end di World Grand Prix femminile giocato sempre nell'impianto barese. Dopo la prima gara inaugurale in programma a Roma, 24 le squadre in corsa, alla conquista del titolo conquistato nel 2014 dalla Polonia in casa. 6 le squadre in ognuna delle 4 pool (due in Italia e due in Bulgaria) della prima fase, 4 le squadre in ognuna delle 4 pool (due in Italia e due in Bulgaria) dalle quali in 6 staccheranno il pass per il week end di Final6 a Torino al PalaAlpitour. Bari scalda le mani e i cuori per godersi ancora una volta il grande spettacolo del volley internazionale in una lunga "settimana mundial" ma non prima di aver vissuto intensamente la stagione pallavolistica 2017-2018 che avrà inizio tra pochi giorni dopo l'avvio dei campionati di serie A.
Le dichiarazioni:
Pietro Petruzzelli (Assessore allo Sport Comune di Bari): "Questo è un evento davvero importante che riportiamo a Bari a distanza di pochi anni dal mondiale femminile. Sarà la conclusione di un lungo e intenso anno in cui a Bari ci sarà la grande pallavolo della SuperLega con la New Mater di Castellana Grotte per preparare al grandissimo volley la città di Bari. Stiamo iniziando a fare l'abitudine ad ospitare questi grandi eventi, lo facciamo con piacere perchè siamo convinti che facendo questo si può parlare di turismo sportivo e la città di Bari c'è. I prossimi mondiali a Bari saranno sicuramente una grande festa, con un pubblico delle grandi occasioni che ha sempre risposto presente. Sono convinto che insieme alla Federazione e a tutte le nazionali che arriveranno a Bari, sapremo coinvolgere la città non solo riempendo il palazzetto ma anche provando ad organizzare qualcosa in giro per la città per dare l'idea che questa grande organizzazione lasci anche qualcosa nei ricordi di tutti i cittadini e non solo degli sportivi. Vi aspettiamo a Bari con l'invito di rimanere anche qualche giorno in più rispetto all'evento sportivo approfittando delle splendide giornate che Bari ha nel mese di settembre".
Bruno Cattaneo (Presidente Federazione Italiana Pallavolo): "Giornate come questa mi rendono ancora più orgoglioso di essere il Presidente del nostro splendido movimento. Nel corso degli anni la pallavolo è uscita dal suo piccolo bacino e ormai sempre più persone si riconoscono nella nostra disciplina. Per questo motivo non posso accettare l'etichetta di "Sport Minore" noi non lo siamo affatto e meritiamo la giusta attenzione per gli ottimi risultati raggiunti negli ultimi anni. Da sempre la nazionale è il miglior strumento di marketing per tutta la pallavolo, attraverso le imprese degli azzurri l'intero movimento italiano può crescere. La nostra vera forza è quella di riuscire ad aggregare il vertice alla base, ovvero le migliaia di società sparse in tutto il paese. Gli ultimi dati di ascolto degli Europei, nonostante non siano andati molto bene, testimoniano il grande attaccamento che le persone provano verso le nostre nazionali. Il prossimo Mondiale di pallavolo sarà il primo organizzato da due nazioni differenti e anche in questo campo, come successo per l'Europeo 2015, possiamo dire di aver aperto una nuova strada."
Paolo Indiveri (Presidente CR FIPAV Puglia): Partiamo dal presupposto che siamo una delle pochissime sedi del mondiale maschile di pallavolo. E' un momento di grandissimo orgoglio per il movimento pallavolistico regionale. Sarà un impegno gravoso ma sappiamo di cosa stiamo parlando grazie all'esperienza del 2014 con i mondiali femminili. Intendiamo coinvolgere le società del territorio, ritengo indispensabile fare questo per abbellire il palazzetto che ci ospiterà. Ci aspetta un bel lavoro ma abbiamo la macchina organizzativa per poter far fronte a questo impegno. Essere una delle sedi dei mondiali significa che il lavoro che c'è dietro è un lavoro importante e quindi ci tengo a ringraziare il Comune di Bari, la Regione Puglia per tutto il supporto che ci daranno e ovviamente la nuova governance della Federazione Italiana Pallavolo che continua a darci fiducia, al presidente Bruno Cattaneo e al Vice Presidente Vicario Giuseppe Manfredi persona su cui possiamo contare sempre e comunque. La pallavolo è però soprattutto la pallavolo di base, i grandi eventi sono un corredo a tutto il resto che i dirigenti, gli atleti, i tecnici delle società fanno nel corso della stagione. Inizia la prima stagione del nuovo consiglio, l'augurio è che sogni, progetto che ogni tesserato ha in mente possano realizzarsi. E' una stagione particolare, la prima volta dei gironi di serie C composti tramite sorteggio, mi auguro che possa essere una stagione importante per tutti e non solo dal punto di vista sportivo.
IL FORMAT DELLA COMPETIZIONE - Il Campionato del Mondo maschile si disputerà in Italia ed in Bulgaria e si articolerà in quattro fasi distinte.
Prima fase
Le 24 squadre classificate verranno suddivise in quattro pool da 6 squadre (due si giocheranno in Italia e due in Bulgaria), che si disputeranno con il round robin (60 match complessivi).
Al termine della prima fase la 5 e la 6 classificata di ogni raggruppamento verranno eliminate.
Le prime quattro di ogni girone accederanno alla seconda fase conservando i punti conquistati in tutti e cinque gli incontri disputati.
Seconda Fase
Le sedici squadre rimaste in gara verranno suddivise in quattro pool (2 si giocheranno in Italia e 2 in Bulgaria) da quattro squadre, che si disputeranno con il round robin (24 match complessivi).
Alla conclusione degli incontri verranno stilate delle classifiche delle quattro pool, che terranno conto dei punti conquistati da ogni singola squadra nella prima e nella seconda fase.
Le quattro vincitrici delle pool della seconda fase accederanno alla terza fase, insieme alla migliore delle seconde dei raggruppamenti italiani ed alla migliore delle seconde dei raggruppamenti bulgari.
Terza fase
Le sei squadre rimaste in lizza verranno suddivise tramite sorteggio in due pool da 3 squadre che si disputeranno con il round robin (6 match complessivi).
Le prime due di ciascuna pool accederanno alla quarta fase.
Quarta fase
Le quattro squadre rimaste gara si affronteranno nelle classiche semifinali incrociate e nelle finali per la medaglia di bronzo e per il titolo Mondiale.


Area Comunicazione FIPAV Puglia



Nessun commento