Ultim'Ora

Bari. Intensificato dai cc. il controllo del territorio per prevenzione del fenomeno dello spaccio di droga nel capoluogo [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Controlli dei cc. a Bari. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 3 NOV. (Comunicato St.) - Nelle giornate di festa appena trascorse, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno predisposto ed eseguito una serie di servizi preventivi di controllo del territorio, finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Particolarmente proficuo il bilancio complessivo dell’attività svolta, in considerazione dell’elevato numero di spacciatori arrestati in flagranza di reato e del quantitativo totale di stupefacente sequestrato. E’ opportuno evidenziare, inoltre, che taluni arresti sono stati resi possibili grazie alle segnalazioni di privati cittadini, esasperati dal dover constatare l’attività criminale degli spacciatori in pieno giorno ed in mezzo alla gente. Nei giorni scorsi, infatti, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno proceduto all’arresto di: R.A. di 21anni, sorpreso in via Della Resistenza, mentre cedeva 3 grammi di hashish ad un 18enne barese, dietro compenso di 20,00 euro. La successiva perquisizione personale ha consentito il sequestro di altri 10 grammi di marijuana pronta per essere “venduta”. R.A. è finito agli arresti domiciliari, mentre l’acquirente e’ stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti; 
- B.S. 35enne, senza fissa dimora, sorpreso in via Dante mentre cedeva 1 grammo di “marijuana” ad un giovane assuntore rimasto sconosciuto. B.S. a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di altri grammi 3 della medesima sostanza e di 11 grammi di “hashish” suddivisa in dosi e pronta per essere ceduta, unitamente alla somma contanti pari ad € 50,00, risultata il provento dell’illecita attività. B.S. è stato tradotto presso la locale casa circondariale, a disposizione dell’A.G.; 
- F.N. 24enne, sorvegliato speciale, sorpreso in Piazza Aldo Moro, mentre cedeva due dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana a due coetanei baresi. Anche per lui si sono aperte le porte della casa circondariale; 
- S.A. 47enne, sorpreso in via Trevisani, mentre cedeva un flacone di metadone ad un assuntore allontanatosi poco prima del sopraggiungere dei Carabinieri. La successiva perquisizione domiciliare consentiva sequestrare ulteriori n.10 flaconi della medesima sostanza, pronti per essere ceduti, nonché la somma € 700,00 in contanti, ritenuti il provento dell’illecita attività. S.A. è finito agli arresti domiciliari a disposizione della competente A.G. 
- M. G., 24enne, pizzaiolo, convivente, sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di 400 grammi di “marijuana” e di gr. 11 di “cocaina”, già confezionate in dosi e pronte per essere immesse sul mercato. M.G. è finito agli arresti domiciliari, a disposizione della competente A.G.; 
- C.L e D.G.O., rispettivamente 24enne e 33enne, sono stati sorpresi, in via Dei Mille, all’interno dell’androne di un palazzo, intenti ad occultare 12,5 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina suddivisa in 19 dosi. I due sono finiti agli arrestati domiciliari, a disposizione della competente A.G.; 
- D.B.G. 27enne, segnalato banca dati, imbianchino, in via S. Altamura, non ottemperava all’ordine di fermarsi all’alt intimato dai militari operanti. Aveva così inizio una folle corsa, percorrendo contro mano numerose vie cittadine e ponendo in serio pericolo l’incolumità degli utenti della strada, degli occupanti dell’utilitaria e dei militari operanti. D.B.G. è stato, comunque, raggiunto e definitivamente bloccato ed è risultato senza patente perché mai conseguita ed alla guida di un veicolo privo di assicurazione. Sottoposto a perquisizione personale e domiciliare è stato trovato in possesso di gr 2 di hashish, gr 2 di marijuana e 20 cartucce cal.12, illegalmente detenute. D.B.G., su disposizione dell’A.G. è finito agli arresti domiciliari. Tutta la sostanza stupefacente rinvenuta nonché i vari materiali da taglio, confezionamento e pesatura, posti sotto sequestro saranno analizzate dal L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) del Comando Provinciale Carabinieri di Bari per effettuare un esame specialistico per stabilirne il principio qualitativo e quantitativo. 

La caserma bergia a Bari. (foto cc.) ndr.
BARI. 4 NOVEMBRE 2017, GIORNATA DELL’UNITA’ NAZIONALE E GIORNATA DELLE FORZE ARMATE. INIZIATIVA “CASERME APERTE” 

Domani 4 Novembre 2017, dalle ore 09.00 alle ore 13.00, come consuetudine in occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, anche la Caserma dei Carabinieri “Chiaffredo Bergia”, sita in questa via Lungomare Nazario Sauro n.43, resterà aperta al pubblico per consentire la visita della cittadinanza ai mezzi ed alle attrezzature in dotazione all’Arma. Militari del Comando Provinciale di Bari, guideranno i visitatori illustrando loro alcuni mezzi in dotazione, quali: la Stazione Mobile, le autoradio del Nucleo Radiomobile, i mezzi ed i materiali in uso agli artificieri antisabotaggio, nonché le unità cinofile. Verranno altresì mostrate le dotazioni tecniche e gli equipaggiamenti in uso agli aeromobili dell’Arma. Quella della visita alle caserme, in occasione della ricorrenza del 4 Novembre, costituisce un momento di particolare vicinanza tra la popolazione e le Forze Armate, nella data simbolo della fine della Primo Conflitto Mondiale. 

Controlli dei cc. ad Andria. (foto cc.) ndr.
ANDRIA (BT). CONTROLLI STRAORDINARI DEL TERRITORIO PER HALLOWEEN E OGNISSANTI. 1 ARRESTO E 11 ASSUNTORI DI SOSTANZE STUPEFACENTI SEGNALATI ALLA PREFETTURA

Ulteriori servizi di prevenzione e repressione dei reati sono stati messi in atto, dalla Compagnia dei Carabinieri di Andria nel corso del ponte di Halloween e in occasione della festività del 1° novembre, su tutto il territorio di Andria, Minervino Murge e Spinazzola. In particolare, sono stati organizzati ed eseguiti posti di controllo in prossimità dei principali luoghi di aggregazione e sulle principali arterie stradali del comune federiciano, tra cui Piazza Porta la Barra-via Eritrea e la Villa Comunale-Tribunale, utilizzando anche gli apparati etilometrici in dotazione. Intensificata anche l’attenzione su persone pregiudicate, in particolare su quelle sottoposte al regime degli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza. A Spinazzola, a finire in manette, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato un andriese 47enne, B.V., a cui gli uomini dell’Arma hanno notificato un provvedimento custodiale presso la locale REMS, in quanto condannato per reati contro il patrimonio. Ancora, tra Andria e Minervino Murge, sono state individuate ben 11 persone, appartenenti alla fascia di età compresa tra i 16 ed i 30 anni, nell’atto di consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, c.d. “leggere”: gli stessi sono stati segnalati alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani quali assuntori di sostanze stupefacenti. Sequestrati complessivamente circa 10 grammi di hashish e 5 grammi tra marijuana e cocaina.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento