Ultim'Ora

'Tutti a Tavola' - Spaghetti integrali con pinoli, limone, pomodori secchi e stracciatella

Il piatto pronto. (foto web) ndr.

di Helena Ancona

BARI, 7 NOV. - Esiste un motto che dice "cucinare non è mangiare è molto, molto di più. Cucinare é poesia." Gli agrumi, i pinoli, i pomodori secchi, la stracciatella pugliese...esiste qualcosa di più poetico di questi elementi?! Ne dubito. La poesia. Per me è lo spirito amorevole con cui si cucina, il sole e l'aria di mare che ti accarezzano le mani mentre mescoli, grattugi e realizzi un buon piatto di spaghetti, da condividere. Trasmettere arte e goderne concretamente... ecco cos'è cucinare. E parlando di concretezza... direi di chiudere con la filosofia e cominciare con la ricetta!! 

Ingredienti per 4 persone
400 gr di spaghetti integrali 
10 pomodori secchi medi 
3/4 pomodorini del piennolo 
300 gr di stracciatella fresca 
Pinoli q.b 
1 limone biologico 
Aglio 
Olio EVO 
Sale q.b 

In una padella antiaderente fate tostare i pinoli a fuoco medio. Nel mentre tagliate al coltello listarelle sottili di pomodori secchi, mentre quelli a piennolo tagliateli in due o quattro spicchi. Ricavate poi dalla buccia del limone asciutta delle zeste sottili (avendo cura di evitare la parte bianca spugnosa). Quando i pinoli saranno dorati metteteli da parte in una ciotola. Nella stessa padella versate 2 cucchiai di olio EVO e 1 spicchio di aglio e fate insaporire sul fuoco. Il primo ingrediente da aggiungere nell'olio sfrigolante sono le zeste (fettine) di limone; quando inizieranno a sprigionare il loro profumo buttateci dentro i pomodori (secchi e a piennolo) e fateli rosolare per 3/4 minuti. Aggiustate di sale. Una volta che si sarà formata la cremina , aggiungeteci i pinoli e fate saltare il tutto. Scolate gli spaghetti al dente e mantecateli nel condimento con l'aggiunta di abbondante stracciatella e basilico fresco sminuzzato a mano. Per esaltare i profumi di questi spaghetti potete anche disporli in una pirofila e gratinarli a 180 gradi modalità grill per 5 minuti con del pan grattato e limone grattugiato sulla superficie, stando però ben attenti ad inserirli nel forno molto umidi. Impiattate completando con un ricciolo di stracciatella su ogni portata. Un vino bianco freddo ci sta benissimo!



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento