Ultim'Ora

Calcio. Il Foggia chiude con una sconfitta

Giacomo Beretta autore del gol del Foggia (foto sito Foggia Calcio) ndr
di Mario Schena

Foggia 28 dic. - Vincere per dare continuità alla bella prestazione di Salerno, vincere per svoltare ad una quota accettabile in attesa dei rinforzi del mercato di gennaio per risalire la classifica, vincere per dare un sorriso anche a chi in questi giorni è tornato nella sua città d’origine per le feste e vuol ripartire con una gioia in più. Di fronte, però, c’è il Frosinone che dopo aver subito ribalta il risultato e porta a casa un due a uno e tre punti che gli consentono di chiudere il Girone di Andata al secondo posto. Foggia senza Gerbo, Mazzeo, Empereur, Guarna e Celli per infortunio e Vacca per scelta della Società che ormai aspetta gennaio per cederlo. Stropa schiera Tarolli tra i pali, difesa a tre composta da Martinelli, Camporese e Rubin, a centrocampo Loiacono Agnelli, Agazzi, Deli e Fedato, punte Floriano e Beretta. Ha diretto il signor Daniele Chiffi, della sezione di Padova, coadiuvato da Marco Scatragli della sezione di Arezzo e Francesco Fiore della sezione di Barletta. Quarto assistente Luigi Nasca della sezione di Bari. Serata fredda, ma buona affluenza di pubblico. Al sesto subito pericolosa la squadra laziale che rischia di passare in vantaggio grazie ad un deviazione sotto porta di Martinelli che sfiora l’autogol. Il Foggia controlla bene e va al tiro all’undicesimo con Agnelli senza far male come anche al ventottesimo con Fedato che conclude dal limite impegnando Bardi. Al trentatreesimo risponde Ciofani con un diagonale parato da Tarolli. La partita si scuote nel finale quando Beretta a cinque minuti dal termine prima trova la parata del portiere del Frosinone sulla sua conclusione dal limite e poi è bravo a mettere in rete il pallone servitogli da Floriano che aveva intercettato la respinta di Bardi. Più vivace la ripresa. Il Frosinone sa di essere più forte del Foggia e comincia a spinger in maniera decisamente pressante e al nono è bravo Tarolli sulla conclusione di Dionisi. Un minuto dopo Floriano prova il tiro di precisione, ma fallisce di poco la marcatura. I gialloblù pressano e trovano il pari al diciottesimo con il suo bomber Ciofani bravo a mettere di testa nell’angolo basso alla destra di Tarolli un pallone servitogli con un cross con il contagiri di Terranova. Il Foggia accusa il colpo e subisce il raddoppio degli ospiti al trentaduesimo sempre con Ciofani che in area su tocco di Soddimo trova il gol piazzando la sfera alla sinistra di Taolli. Girandola di cambi e cinque minuti di recupero. Al novantatreesimo il Foggia sfiora il pari con Floriano che si fa trovare puntale sul secondo palo e bravo a colpire di testa su cross di Chiricò, ma Brandi è bravissimo a parare in tuffo. Non accade più nulla, il pari non avrebbe fatto gridare allo scandalo, ma il calcio è questo. Ora tutti a casa a festeggiare il 2018 che, almeno per il Foggia, dovrà essere decisamente migliore di questo fine 2017, ma tanto, tantissimo dipenderà dal mercato di riparazione. Ci si rivede il venti di gennaio.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento