Ultim'Ora

Cronaca. Stringenti controlli dei Carabinieri. Arrestati vari pregiudicati tra Cerignola e Trinitapoli

Auto dei Carabinieri (foto) ndr.
di Redazione

CAPITANATA, 14 DIC. (Com. St.) - Continuano senza soluzione di continuità i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola che, coordinati dal Comando Provinciale di Foggia, in esecuzione di mirati servizi sia preventivi che repressivi, consistenti in perquisizioni domiciliari, stringenti controlli a soggetti sottoposti ad obblighi giudiziari, e in numerosi posti di controllo, negli ultimi due giorni hanno tratto in arresto cinque persone, di cui tre in flagranza di reato e due in esecuzione di specifici provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria.
In particolare, a Cerignola sono finiti in manette, in due distinte operazioni di servizio, LOSPINOSO ANDREA, cl.'72, e CURCI FRANCESCO, cl. '96, entrambi per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il primo, sottoposto a perquisizione personale e veicolare dai Carabinieri della locale Stazione, è stato trovato in possesso di 13 dosi di cocaina, del peso di circa 2,5 grammi. Il Curci, invece, fermato e sottoposto a controllo da parte degli uomini dell’Aliquota Radiomobile del NORM, ha tentato di disfarsi, gettandolo dal finestrino, di circa 30 grammi di hashish. Entrambi, su disposizione del P.M. di turno, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.
Ancora a Cerignola, i militari della locale Stazione hanno eseguito due ordini di carcerazione, emessi dalla Procura della Repubblica di Foggia, a carico di HAMZAH ISSAH, cl. '77, di origini ghanesi, e GADALETA NUNZIO, cl. '69, cerignolano, entrambi pregiudicati. Il primo, condannato in via definitiva a 2 anni e 8 mesi di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il secondo a 2 anni e 6 mesi per varie truffe oltre che per spaccio e spendita di banconote false, una volta rintracciati sono stati dichiarati in stato di arresto, e il primo è stato associato presso la Casa Circondariale di Foggia, mentre il secondo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.
A Trinitapoli, invece, i militari della locale Stazione hanno arrestato in flagranza di reato MONOPOLI PASQUALE, cl. '77, pregiudicato del posto, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Trinitapoli. Lo stesso, obbligato a rimanere nella propria abitazione in orario notturno, è stato sorpreso all’esterno della stessa. Ammanettato, su disposizione del P.M. di turno, è nuovamente stato sottoposto agli arresti domiciliari.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento