Ultim'Ora

Sport. Calcio. Con 1 a 0, il Foggia Incedit vince e convince ed espugna il “Cianci” di Cerignola

Il Foggia Incedit (foto FGIncedit - Potito Chiummarulo) ndr.
di Nico Baratta

FOGGIA, 10 DIC. - Al “Cianci” di Cerignola, il Foggia Incedit, in tenuta rosso-blu, con una rete a zero s’impone sulla Gioventù Calcio Cerignola. A sbloccare il risultato, al 78’, è stato il capocannoniere Daniele Tucci, a quota cinque reti, su calcio di punizione dal limite. Partita combattuta prevalentemente nella seconda frazione di gioco, con diverse occasioni da entrambe le parti. Arbitraggio equo del sig. Lupelli Luca della sezione di Bari (lo stesso incontrato nel match contro la Salvemini Manfredonia), seppur con un episodio che avrebbe potuto cambiare l’andamento della partita. Da porre in evidenza la dichiarazione congiunta del Mister La Salandra e del Vice Presidente Nico Palatella: «Siamo soddisfatti della partita. Ovviamente il risultato ci gratifica e rende contenti tutti noi. Al “Cianci” abbiamo abbattuto un record, quello di espugnarlo. Si pensi che la Gioventù Calcio Cerignola erano tre anni che non perdeva in casa. Ma ci preme evidenziare più di tutto che la partita si è disputata su un campo in erba sintetica tenuto in ottime condizioni e con il conforto del servizio sanitario e della sicurezza. Un dettaglio importantissimo per la categoria in cui militiamo e che fa la differenza. E ciò a riprova dell'ottima organizzazione della Gioventù Calcio Cerignola, che ci hanno ospitati con gli onori di casa e li ringraziamo, perché gli fa onore. Da domani tutti concentrati per la prossima gara. Saremo impegnati in casa contro i garganici dell’Academy Sannicandro, che oggi ha riposato, una squadra dura da battere. Domenica 17 p.v. –concludono La Salandra e Palatella- dobbiamo fare risultato pieno per balzare al primo posto in classifica, approfittando del riposo settimanale del Real Foggia». Ciononostante c’è la nota dolente del comportamento assunto dal guardalinee del Cerignola, che ha più volte infastidito i nostri calciatori, costringendo l’arbitro a espellerlo.

Il primo tempo si è svolto con entrambe le squadre controllandosi, con poche occasioni, cercando di difendersi più che attaccare. Possesso palla dell’Incedit spesso impegnata sotto la porta avversaria. Tuttavia l’unica occasione da rilevare è stata de I Canarini di Foggia che al 40’ potevano passare in vantaggio. Difatti Bruno “Sasà” viene “vistosamente” atterrato in area di rigore e l’arbitro, lontano dalla pallone, non fischia.

Il secondo tempo inizia con una marcia in più. Le squadre si sono affrontano con agonismo a viso aperto e con estrema correttezza. Il Cerignola pare più deciso, anche grazie ad un gioco con lanci lunghi, tant’è che in due occasioni con il numero 11 tenta il vantaggio ma non centra lo specchio della porta difesa da “Spider Man” D’Elia. I primi 25 minuti sono indubbiamente a favore dei padroni di casa. Al 67’ il Cerignola quasi riesce ad averla vinta, ma D’Elia devia con un piede il tiro del numero 8. Da qui il Foggia Incedit avanza più di prima, grazie anche all’ingresso di Delli Carri al posto di Guerra. La gara si vivacizza, imprimendo velocità al gioco e sfruttando ogni palla sotto la porta avversaria. Al 78’ c’è la svolta. Bruno viene atterrato al limite dell’area di rigore. È punizione dal limite. Tucci calcia e superando magistralmente la barriera centra la rete avversaria, portando in vantaggio il Foggia Incedit e portando il suo palmares a cinque reti, così diventando capocannoniere in compagnia con altri cinque calciatori. Il Cerignola non ci sta a perdere e cerca la rete. Il gioco si fa più maschio, pur mantenendo quel fair-play che è d’obbligo nello sport. Ma il numero 4 della Gioventù Calcio Cerignola non si risparmia e entra deciso su due calciatori foggiani, guadagnandosi la seconda ammonizione e perciò l’espulsione. I ragazzi allenati da Mister La Salandra ci credono e tentano il colpaccio. Bruno “Sasà” all’86’ riceve palla dopo un’altra avvincente discesa dei nostri sulla fascia destra, entra in area di rigore, dribbla e viene atterrato. Per il sig. Lupelli, lì a due passi, è rigore. Batte Tucci ma l’estremo difensore cerignolano intuisce e para sul lato sinistro della porta. Termina il tempo regolamentare e l’arbitro concede 7 minuti di recupero, tutti ben amministrati dal Foggia Incedit per portare a casa l’ottimo risultato.

Non c’è che dire. Con questa vittoria il Foggia Incedit in classifica si porta a quota 20 punti, sempre seconda dietro il Real Foggia, in vetta a 22, oggi vittoriosa contro lo Sport Lucera, partita giocata alle ore 10:30. La serie positiva dei foggiani si porta a sei, cinque vinte e una pareggiata, così consolidando le prestazioni e la tenuta fisica dei calciatori.

Domenica prossima, 17 dicembre 2017, per l’undicesima giornata del campionato di Seconda Categoria Dilettanti, girone A, Puglia, i ragazzi di Mister La Salandra, come preannunciato, saranno impegnati in casa contro l’Academy Sannicandro, ferma a 13 punti e sesta in classifica in compagnia dell’odierna battuta Gioventù Calcio Cerignola. I garganici, riposati dal turno di fermo settimanale, non daranno vita facile ai foggiani che devono approfittare del fermo del Real Foggia per balzare in vetta alla classifica.

I Canarini di Foggia son tornati in campo e voleranno.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento