Ultim'Ora

Bisceglie (Bat). Detiene una pistola nel box. Arrestato dai carabinieri [CRONACA DEI CC. ALL''INTERNO]

La pistola sequesttrata. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BISCEGLIE (BT), 5 GEN. (Comunicato St.) - I Carabinieri della Tenenza di Bisceglie hanno tratto in arresto un 19enne, già noto alle forze dell’ordine, resosi responsabile della detenzione di una pistola. Il controllo, nato e sviluppato per altra motivazione, è stato svolto nel corso dei rituali controlli per infrenare la diffusione degli artifizi pirotecnici prodotti e commerciati in dispregio alle Leggi in vigore, gli uomini dell’Arma hanno concentrato la loro attenzione su una serie di box auto, nel quale si ipotizzava lo smercio di botti illegali. La perquisizione a tappeto dei garage, protrattasi per diverse ore, non ha sortito l’effetto sperato, ma consentiva di individuare e sequestrare una pistola, priva di matricola e in apparenza riproducente una Beretta mod. 85, caratterizzata però dall’alterazione della canna da fuoco, fattore che di per sé la rendeva in grado di sparare. Immediate sono scattate le manette per il giovane, che risultava avere nel proprio esclusivo utilizzo il box incriminato. Tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio, dovrà rispondere di detenzione illegale di arma da fuoco alterata nonché di ricettazione. 

La droga e il materiale sequestrato. (foto cc.) ndr.
TURI (BA). I CARABINIERI ARRESTANO GIOVANE “PUSHER” 

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Turi, durante un servizio di controllo del territorio, transitando in piazza Dalfino, hanno proceduto al controllo di due giovani del posto che cercavano di nascondere qualcosa alla vista dei militari. Al controllo, i due hanno subito iniziato a manifestare evidenti segni di inquietudine e nervosismo, tanto da far insorgere nei Carabinieri il sospetto che gli stessero nascondendo qualcosa. L’esito della perquisizione personale confermava i sospetti, in quanto uno dei giovani custodiva, all’interno del borsello, una bustina in cellophane contenente alcuni grammi di “MARIJUANA”. E’ stata immediatamente eseguita una perquisizione presso il domicilio del 24enne, nel corso della quale i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato altri venti grammi di “MARIJUANA”, suddivisi in due bustine di cellophane trasparente, nonché un bilancino di precisione e tutto il materiale necessario al suo confezionamento. Tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, il giovanissimo pusher, tra l’altro incensurato, al termine delle formalità di rito, su disposizione della competente A.G., è stato associato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliare.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento