Ultim'Ora

Calcio. Campioni d’Inverno. Il Foggia Incedit con 2 reti a 0 espugna Palo

Daniele Tucci, bomber del Foggia Incedit (foto Foggia incedit) ndr.
di Nico Baratta

FOGGIA, 14 GEN. - Due reti per conquistare la vetta della classifica prima delle vacanze natalizie ed oggi altre due per vincere a Palo del Colle, confermando la prima posizione anche come Campioni d’Inverno. L’ASD Foggia Incedit espugna con un netto 0 - 2 il comunale dell’ASD Calcio Palo. A siglare le due reti è sempre lui, il bomber, Daniele Tucci, capocannoniere con 8 centri. Prima al 20’ su rigore, poi al 28’ su azione, Tucci gonfia la rete avversaria e manda alle stelle la compagine foggiana. La gara è stata, come sempre, agonisticamente combattuta, rispettando quel fair-play che contraddistingue I Canarini di Foggia. Seppur sotto un continuo e roboante tifo dei padroni di casa, i ragazzi allenati da Mister La Salandra hanno saputo mantenere la concentrazione giusta, dedicandosi appieno al gioco, senza distrazioni anche per alcuni cori rivolti. Società ospitale quella del Palo che ha accolto bene gli ospiti.

Dobbiamo dirlo, contro ogni scaramantica visione sportiva: Il Foggia Incedit è Campione d’Inverno, prima in classifica con 26 punti, a due dal Real Foggia che oggi ha pareggiato 2 a 2 in casa contro il Real Sannicandro, quest’ultima in classifica a 22 punti, in compagnia dello Sport Lucera. Tuttavia la classifica è ancora corta per un campionato lungo, e come sempre è insidiosa, ma vera per i risultati ottenuti.

Domenica prossima, al fatidico giro di boa, il Foggia Incedit sarà impegnato fuori casa contro il Carpino Calcio. Sarà una gara difficile, anche per la trasferta, seppur i padroni di casa sono terzultimi in classifica fermi a 11 punti. Ma ciò non vuol dir nulla perché ogni partita è unica.


All'inizio del match tra ASD Calcio Palo e ASD Foggia Incedit (foto Foggia Incedit) ndr.
«Oggi abbiamo giocato bene contro una grande squadra –ha dichiarato a fine partita Mister Enrico La Salandra-. A Palo abbiamo condotto una gara intelligente e abbiamo giocato alla grande. Giocare in trasferta è sempre arduo ma oggi abbiamo dettato "legge", tant'è che il risultato di due reti a zero ci sta stretto. I ragazzi e la società meritavano di vincere per cinque, anche sei reti a zero –incalza il Mister-. Giocare a Palo è sempre stato difficile, sia per il campo, sia per il clima della tifoseria, molto "calda". I miei ragazzi hanno condotto una gara nel fair-play, pensando solo al campo e al risultato, e abbiamo avuto ragione. Plauso alla società del Calcio Palo che ci ha ospitato bene. Questa vittoria, tra l'altro a fine girone di andata, è un piccolo traguardo che non deve distrarci, tenendo ben saldi i piedi in terra, anzi in campo. Domenica prossima –ricorda La Salandra- a Carpino disputeremo la seconda trasferta di seguito, dopo questa, e dobbiamo anche lì vincere. Da oggi, come ho già detto ai ragazzi, ogni partita è una finale, 12 per la precisione dopo l'attuale e dobbiamo vincerle tutte se vogliamo “volare” in Prima Categoria. Ora ci godiamo questa vittoria, ma da domani tutti concentrati per la trasferta a Carpino. Approfitto per ringraziare e fare i complimenti alla squadra, dal primo all'ultimo calciatore, da chi è stato in campo a chi era in panchina, a chi è uscito ed entrato durante le gare, a chi è sempre di supporto agli undici nel rettangolo di gioco, per la determinazione che ha avuto e fame di risultati. Lo dico con certezza –ha concluso Mister La Salandra-, oggi ho visto la mia squadra, quella che per come intendo io il calcio sto costruendo giorno dopo giorno. Ripeto, però, piedi per terra, la strada è lunga, tortuosa e insidiosa, e da domani si ricomincia».

Gara, come anticipato, avvincente, con I Canarini di Foggia “padroni” del campo. Gioco fluido e dinamico quello dimostrato in campo dai ragazzi, che hanno saputo interpretare il gioco voluto dal Mister. Direzione di gara bilanciata affidata al sig. Simone Andreula di Molfetta.

«Rientrare dopo le lunghe pause non è mai semplice, soprattutto quando lo fai in casa di una delle squadre che davamo tra le favorite del campionato –ha dichiarato Nico Palatella, Vice Presidente ASD Foggia Incedit-. Il tecnico la Salandra è riuscito invece a trasferire in questo gruppo maturità crescente e capacità di gestione delle gare ed i risultati si stanno vedendo. Il Campionato è ancora lungo. Pertanto gioiamo di questa attuale posizione in classifica ma affronteremo le prossime gare come se fossero gare uniche. Ogni partita ha una storia a se. Impegno e piedi a terra -ha chiuso Palatella- saranno la regola fino all’ultima partita».

I Canarini di Foggia son tornati in campo e voleranno.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento