Ultim'Ora

Cronaca. Foggia, intensa attività della Polizia di Stato; i particolari odierni

Reparto Prevenzione Crimini (foto PS) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 19 GEN. (Com. St.) - Nella tarda serata di ieri personale della Squadra Mobile – Gruppo Falchi – a seguito di un’attività d’indagine ha tratto in arresto LIOCE Massimiliano cl 1972, con precedenti specifici.
Le indagini traggono origine da una notizia, opportunamente approfondita, che segnalava il LIOCE come un soggetto che deteneva in una abitazione un ingente quantitativo di sostanza stupefacente pronta per essere immessa sul mercato illegale.
Le indagini condotte dalla Squadra Mobile hanno permesso, nella tarda serata di ieri,  di notare il LIOCE entrare in un’abitazione di via Candelaro  già da qualche tempo sotto osservazione.
A quel punto gli agenti della Squadra Mobile intervenivano entrando all’interno dell’abitazione individuata risultata in  uso al LIOCE, rinvenendo 5 buste trasparenti termosaldate contenenti marijuana per un peso complessivo di 5 kg, 4 buste contenenti altra marijuana, di cui una parte macinata, per un peso complessivo di 2,2 kg, uno scatolo di cartone con 51 panetti di hashish del peso complessivo di 5 kg, un borsello contenente 500 gr di cocaina e sostanza da taglio del tipo manitolo; inoltre veniva rinvenuto tutto l’occorrente per il confezionamento della predetta sostanza unitamente ad una bilancia di precisione.
La sostanza stupefacente, se immessa sul mercato illegale, avrebbe fruttato oltre 70000 euro. Il LIOCE, pertanto, è stato tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, presso il carcere di Foggia.

SAN SEVERO: ARRESTATO UOMO INCENSURATO PER DETENZIONE E SPACCIO DI STUPEFACENTI
Nell’ambito di un predisposto servizio antidroga finalizzato alla repressione del crescente e degradante fenomeno che attanaglia questa Città, Agenti della Squadra Mobile della Questura di Foggia unitamente ad Agenti del Commissariato P.S. di San Severo hanno tratto in arresto VALERIO Antonello Dario, sanseverese, classe 1968, resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Nella mattinata del 17 gennaio, gli Agenti hanno proceduto alla perquisizione personale e domiciliare presso l’abitazione di residenza del VALERIO rinvenendo, celati in cucina, n.2 buste in plastica contenenti grammi 9,00 circa di “cocaina”, n.1 panetto del peso di grammi 98,00 circa  di “hashish” e n. 1 bilancino di precisione; il tutto è stato sequestrato.
Il VALERIO è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Foggia a disposizione della Procura della Repubblica competente.
La Polizia di Stato continua il controllo del territorio con mirati servizi che permetto l’individuazione di persone dedite ai reati relativi allo spaccio di sostanze stupefacenti nell’intento di restituire le zone colpite da tale fenomeno al libero e tranquillo godimento dei cittadini.

SAN SEVERO: POLIZIA DI STATO ARRESTA PREGIUDICATO LOCALE PER DETENZIONE E SPACCIO DI STUPEFACENTI
Nel corso di controlli mirati alla repressione e prevenzione dei reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, nella mattinata del 18 gennaio u.s., in San Severo, personale della Polizia di Stato del Commissariato P.S. di San Severo, ha arrestato GEMMA Daniele, sanseverese, pregiudicato per reati specifici, classe 1989, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Alle ore 12.00 circa, gli Agenti , nel percorrere via T. Maselli, hanno individuato il GEMMA che alla vista dell’auto di servizio si dava a precipitosa fuga. Gli operatori , insospettiti da tale atteggiamento, hanno iniziato un inseguimento per le vie cittadine; il malfattore caduto a terra è stato bloccato e perquisito. Nel borsello che portava a tracolla , gli agenti hanno rinvenuto un involucro in cellophane trasparente contenente un panetto di grammi 530,00 circa di “eroina”, la somma di 530,00 euro , provento della vendita della sostanza stupefacente, un foglio di carta indicante date e cifre. La successiva perquisizione domiciliare presso l’abitazione del GEMMA Daniele ha dato esito negativo.
L’uomo è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Foggia a disposizione della Procura della Repubblica competente.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento