Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Proseguono le iniziative di beneficenza del Rotaract Club di Foggia

di Flora Bozza

FOGGIA - Illuminanti per capire la natura e l’essenza del pragmatismo del Club, le parole della presidente, Serena Di Stasi: “L'elemento pregnante nell'opera di service di quest'anno è l'estremo impegno, da parte di tutti i membri, nessuno escluso. Ognuno è chiamato in causa per dimostrare con l’azione l'appartenenza al Club. Che spesso, nell’immaginario collettivo, è confusa e ridotta alla semplice esibizione sul bavero della giacca della classica spilla. Su cui è disegnato il logo del Rotaract. Quest'anno, invece, desideriamo far fruttare tutt'altro. In primis l'impegno di tutti coloro sono iscritti. E speriamo di contribuire a sensibilizzare i foggiani verso qualche importante problematica.” Durante la Fiera dell’Ottobre Dauno i soci si sono alternati in uno stand, per raccogliere fondi contro la sclerosi laterale amiotrofica. Una delle patologie degenerative e progressive che colpiscono il sistema nervoso. Benché sia una malattia non diffusissima tra la popolazione mondiale, è una delle più terribili e devastanti. E dallo sviluppo eziologico ancora, in parte, oscuro. I membri del Rotaract si sono alacremente adoperati per cercare di dare un piccolo contributo agli studi scientifici per debellarla. In favore della Arisla, Agenzia di ricerca per la sclerosi laterale amiotrofica. Dal 31 settembre al 7 ottobre, mediante una degustazione di prodotti locali dauni, è stata raccolta una somma cospicua. Tramite un percorso enogastronomico, e la vendita delle stesse prelibatezze. Il tutto con il patrocinio della Confederazione Produttori Agricoli della Provincia di Foggia (COPAGRI). Presieduta da Luigi Inneo. Confederazione che ha regalato molto di quanto è stato, poi, venduto. Come ha dichiarato Luigi Inneo: “ Esprimo grande soddisfazione per l'operato del Rotaract, tanto che ha deciso di sponsorizzare questo evento attraverso i prodotti delle aziende del nostro territorio. Poiché hanno dimostrato sensibilità verso un problema devastante. Uno dei cancri del mondo. La ricerca scientifica sulla SLA, infatti, è importante per aiutare tutti quelli che ne soffrono. Sono entusiasta dell’evento anche perché grazie al Rotaract è stata data la possibilità a moltissimi cittadini della nostra provincia, che ancora non conoscevano i nostri prodotti, di poterli finalmente scoprire, facendo tra l'altro un'opera di beneficienza.” Idea lungimirante per rendere maggiormente pingua la raccolta dei fondi, quella di unire le sinergie lavorative con alcune realtà imprenditoriale cittadine. “Ringrazio il socio amico, Michele Bruno, per il prezioso aiuto datoci. Abbiamo ottenuto, inoltre, la sponsorizzazione del Rotary Capitanata di Foggia tramite il presidente, Giuseppe Gimmelli. E di alcuni fornitori locali che ci hanno sostenuto. Mettendoci a disposizione i loro prodotti e fornendoci tutto il necessario per garantire un ottimo service durante quei giorni: Casa di Campo e Telese figli srl.” Così, infatti, ha concluso il suo intervento la Presidente del Rotaract Club Foggia.



Nessun commento