Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Grillo. 'Scomunica' Rodota': Vetusto miracolato dal web

Beppe Grille e Stefano Rodotà. (foto) ndr.

di Redazione

ROMA, 31 MAG. (AGI) - Fine di un feeling, o 'maledizione delle Quirinarie'. Ne aveva gia' fatto le spese Milena Gabanelli, ora tocca a Stefano Rodota', 'fulminato' dal blog di Beppe Grillo. "Dopo le elezioni comunali parziali che storicamente, come qualsiasi asino sa, sono sempre state diverse come esito e peso rispetto a quelle politiche, c'e' un fiorire di maestrini dalla penna rossa", e' il post di oggi. "Sono usciti dalle cantine e dai freezer dopo vent'anni di batoste e di vergogne infinite del loro partito, che si chiami pdmenoelle o Sel, non c'e' differenza", aggiunge Grillo. Qui arriva il passaggio, in cui non si fanno nomi ma dalla facile contestualizzazione: "In prima fila persino, con mio sincero stupore, un ottuagenario miracolato dalla Rete, sbrinato di fresco dal mausoleo dove era stato confinato dai suoi a cui auguriamo una grande carriera e di rifondare la sinistra". Niente nomi, ma basta sfogliare i giornali di oggi per leggere sul Corriere della Sera l'intervista in cui Stefano Rodota' dice 'Beppe sbaglia. Non bastano piu' le sue dichiarazioni. Ha perso. Dare la colpa agli elettori e' una spiegazione che non spiega". "Avevo detto che la parlamentarizzazione dei Cinque stelle non sarebbe stata indolore - ha aggiunto Rodota' - E cosi' e' stato. Serve un cambiamento di passo. La rete da sola non basta, non e' mai bastata". Insomma, secondo Rodota' Grillo e Casaleggio devono rendersi conto che siamo entrati in una fase nuova e quello che ha determinato il successo non e' ingrediente che puo' essere replicato all'infinito". Non solo Rodota', ma anche l'"amore" con Milena Gabanelli (candidata da Grillo alla Presidenza della Repubblica) e' sfumato nel giro di pochi giorni. Tutta colpa della trasmissione 'Report' e della sua inchiesta sulla gestione dei fondi di Casaleggio & Associati. Ma al duo Grillo-Casaleggio quella puntata non e' proprio andata giu'. La diatriba e' infatti finita in Tribunale: il comico genovese ha querelato la "sua" candidata al Quirinale.





Nessun commento