Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Basket. Bargnani-Belinelli, italiani d'America

Una immagine del match. (foto) ndr

di Redazione

BARI, 24 LUG. - Dopo un lungo infortunio al gomito, Andrea Bargnani è pronto a tornare sul parquet. L'occasione saranno i prossimi Europei di basket, in programma in Slovenia dal 4 al 22 settembre: "Fisicamente sto bene, sono al 100%. Ma non per quanto riguarda la condizione-partita: sono stato fermo tutta la stagione, riprenderò in questi giorni a Folgaria" spiega il 'Mago' in un'intervista esclusiva a Sportal.it in occasione del Media Day della Nazionale italiana di basket. L'ex giocatore di Benetton Treviso e Toronto Raptors inizierà poi una nuova avventura in Nba, a New York: "Sono contentissimo di essere ai Knicks, in una squadra molto forte e fatta per vincere". Ha cambiato squadra anche Marco Belinelli, passato dai Bulls ai vice-campioni in carica dei San Antonio Spurs: "L'anno scorso per me è stato importantissimo, è stato un sogno indossare la maglia di Chicago, come hanno fatto in passato Jordan o Pippen. Ho avuto la possibilità di affrontare dei playoff importanti. Adesso si apre una nuova pagina: a San Antonio spero di vincere il prima possibile. Mi hanno offerto due anni importanti in una squadra forte: posso confrontarmi con grandi giocatori dai quali posso imparare qualcosa. Gli Spurs sono una squadra fortissima, l'allenatore è uno dei migliori al mondo". "La voglia di alzare un trofeo con la maglia della nazionale è tantissima: in passato, in questo gruppo non ci sono stati tanti ricordi positivi - aggiunge il 'Beli' -. Cercheremo di crescere giorno dopo giorno per portare l'Italia al livello che gli spetta". Chi invece resterà sicuramente in Italia è Achille Polonara, reduce da un'annata strepitosa con la Cimberio Varese: "E' stata una stagione fantastica, ci riteniamo soddisfatti del fatto che abbiamo raggiunto la semifinale scudetto: nessuno se lo aspettava. Contro Siena, quando eravamo sotto 3-1 sebravamo morti, invece abbiamo vinto in trasferta e avevamo la bella in casa, per la quale eravamo galvanizzati. Siamo stati sfortunati a causa di alcune assenze, soprattutto quella di Dunston. L'anno prossimo rimarrò a Varese, mi sono trovato benissimo e non vedo perchè dovrei cambiare". E' da applausi anche la sua cavalcata in azzurro: in pochissimo tempo, 'Polon-air' è passato dalla Nazionale sperimentale a quella maggiore. "Questo è un gruppo di bravissimi giocatori e di bravi ragazzi, che è molto importante per una squadra. Abbiamo tutte le carte in regola per far bene, ora ci sarà bisogno di un mese e mezzo di grande impegno" afferma Polonara, carico più che mai per la rassegna continentale del prossimo settembre.





Nessun commento