Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Bari. Visita istituzionale del presidente della Regione Puglia nei padiglioni della Fiera

Niki Vendola con Antonio Decaro. (foto FdL.) ndr.
Vendola: “Tutti devono cambiare nel nome dell'innovazione” 

di Redazione

BARI, 17 SETT. - Una passeggiata fra i sapori e i saperi della Puglia. Una visita, quella istituzionale del presidente della Regione Puglia, nei padiglioni della 78esima Fiera del Levante che ha puntato l'attenzione sull'innovazione, sulla ricerca, sui talenti e i saperi. Un tour fra passato e futuro, fra tecnologie e agricoltura, in cui il governatore di Puglia ha esaltato l'eccellenza pugliese e dei pugliesi. Ad accompagnarlo, nella sua ultima visita da governatore, il presidente della Fiera del Levante, Ugo Patroni Griffi e il sindaco di Bari, Antonio Decaro. Un bagno di folla, al quale non ha voluto sottrarsi, prestandosi anche alle tante richieste di foto, agli abbracci e ai sorrisi dei visitatori della Campionaria. La visita istituzionale è partita dal padiglione 152 della Regione Puglia, dedicato quest'anno all'innovazione, ai talenti in cui Vendola ha mostrato fiero ai presenti, i progetti innovativi dei giovani, come ad esempio la stampante 3D o il Robot creato per aiutare i piccoli che soffrono di dislessia a superare il problema, attraverso il gioco e i sentimenti che anche un robot riesce a trasmettere. “Diciamo che quest'anno, ci siamo consentiti il lusso di dedicare un'edizione della Fiera all'innovazione – ha detto Vendola - di provare ad attraversare tutte le politiche, da quelle industriali a quelle ambientali, da quelle della formazione a quelle del turismo, usando la bussola dell'innovazione. Tutti devono cambiare – ha continuato. Devono cambiare modelli organizzativi, devono cambiare mentalità, devono avere il coraggio di mettere in discussione un mondo vecchio che non dà più vita, prospettive e futuro. Invece, devono avere il coraggio di ricostruire un sistema. Il sistema Puglia è fatto di investimento nella ricerca, di aggregazione dei produttori per comparti di filiera, di crescita di distretti tecnologici. Bisogna pensare come si dirige questa barca con una bussola forte, l'innovazione, verso la meta che è il benessere dei cittadini, soprattutto il diritto delle giovani generazioni a non crepare di paura, di precarietà”. La visita è continuata nei padiglioni di Unioncamere, della Rai, del Comune di Bari, dell'Internazionalizzazione, del Comune di Terlizzi e dei suoi fantastici fiori, passando dai padiglioni delle Forze Armate, dell'Ecologia, Agrimed con le Masserie Didattiche fino ad arrivare alla Rambla, nuovo viale fortemente voluto dalla Fiera, che richiama il famoso viale di Barcellona. Per il presidente Patroni Griffi, quella di quest'anno è una Fiera che ha imbroccato un formato giusto. Siamo riusciti a fare una Fiera -ha detto - che è sulla strada, ma non è quella che volevamo fare, siamo orgogliosi delle implementazioni”.





***Questo Spazio pubblicità è in vendita***

Nessun commento