Ultim'Ora

Bari. Con "My fair lady school" al Duse va in scena l'eleganza e il bon ton

Una immagine dello spettacolo. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 5 GEN. - Fino alla fine di gennaio 2019 alle ore 21:00, ogni week end e festivi con il doppio spettacolo la domenica alle ore 18:00 e 21:00, presso il Teatro Duse di Bari, va in scena una deliziosa commedia che veicola emozioni e buoni sentimenti, che alla perfezione si integrano con l'atmosfera natalizia. "My fair lady school" testo e regia di Paola Martelli, portato in scena da un simpatico cast composto da: Lilia Pierno, Michele Cuonzo, Claudio Belviso, Antonella Cappelli, Maria Pia Martelli, Paola Martelli, Roberta Mucci con Nico Salatino e l' amichevole partecipazione di Liliana Chiari. Come qualcuno ha lasciato intendere, questa amabile performance intende far rivivere La favola di Cenerentola nelle aule di una inverosimile scuola di bon ton: la “My Fair Lady School” . La trama dello spettacolo, scritta e diretta da Paola Martelli, agevola quellì che sono i ritmi e le atmosfere del musical, di cui la messinscena diviene un'affettuosa parodia. 
La “My Fair Lady School”, una prestigiosa scuola, ormai snobbata dall'alta società, educa capricciose signorine della Bari bene, al bon ton e alle belle maniere, alla conversazione, al garbo e all’eleganza. Purtroppo la famosa scuola sta attraversando un momento di crisi, infatti le iscritte si sono ridotte solo a due, non in senso figurato, ma proprio come numero. Mentre si cerca di fare un bilancio ed eventualmente incrementare le iscrizioni, si presenta in segreteria Elisabetta, interpretata dalla brillante,LILIA PIERNO, attrice comica dalle grandi qualità artistiche, che costituisce l’eccezione nel gruppo delle signorine della buona società che frequenta la scuola. Elisa, così ribattezzata alla La “My Fair Lady School”, è una signorina un po' attempata, si esprime con accento canosino, è ignorante e maleducata ma, è allo stesso tempo determinata e fortemente motivata a realizzare il sogno di diventare una vera signora, malgrado l'opinione contraria del padre, un litigioso e spassoso macellaio dai modi un po’ rudi, proprietario della macelleria “Il quarto di manzo”, interpretato da NICO SALATINO. 
E' proprio dal conflitto fra due realtà opposte sotto tutti gli aspetti, che pongono in antitesi consistenze diverse sia sul piano sociale e culturale, che emergono, gli elementi giusti per portare sulla scena con garbo ed eleganza una sana comicità vicina all’antica tradizione della Commedia dell’Arte. Uno spettacolo simpatico e divertente, con il tradizionale lieto fine, che ha saputo coinvolgere ed appassionare il pubblico del Duse.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento