Ultim'Ora

Cellamare (Ba). Fiera di Sant’Amatore, un tripudio di eventi collaterali ci sara’ anche “Fiera pulita” di Unimpresa e Casambulanti

Fiera di Sant'Amatore a Cellulare. (foto com.) ndr.

di Redazione

BARI, 24 APR. (COMUNICATO STAMPA) - Manca pochissimo alla Fiera di Sant’Amatore, domenica 28 aprile 2019 a Cellamare. Una nuova ed innovativa formula sapientemente ed intelligentemente posta in essere dall’Amministrazione comunale del comune di Cellamare che ha voluto e saputo coinvolgere tutto il mondo associazionistico, a cominciare dalle Associazioni di Categoria provinciali, per dar vita ad un’intensa giornata fieristica coniugando la tradizione commerciale con l’animazione, la cultura e la storia di una Comunità sempre viva e coinvolgente. Ciascuno al servizio della città, della Comunità ed ecco che tra le tante iniziative c’è quella organizzata dalle due primarie Associazioni di Categoria Unimpresa e CasAmbulanti Metropolitana di Bari denominata “Fiera Pulita”. Il Presidente Unimpresa, Savino Montaruli e il Presidente CasAmbulanti Metropolitana di Bari, Michele Giannelli, hanno dichiarato: “con orgoglio e dedizione abbiamo inteso garantire anche al comune di Cellamare, come avvenuto in tante altre realtà che ci invitano, accolgono ed apprezzano, la nostra collaborazione assolutamente volontaristica e gratuita al servizio della Comunità. Con “Fiera Pulita” intendiamo essere di esempio per una Rivoluzione Culturale possibile e concreta. 
Senza mai entrare nel merito organizzativo e nelle esclusive competenze che la legge attribuisce all’Amministrazione comunale ed ai suoi uffici, con lo spirito collaborativo che contraddistingue in tutta Italia le nostre Organizzazioni di rappresentanza, intendiamo sottolineare quanto fondamentale sia rivolgere l’attenzione ai piccoli comuni, salvaguardandone e preservandone aspetti culturali, commerciali, storici e della più antica tradizione locale. Auguriamo a tutti i cellamaresi d vivere la Fiera di Sant’Amatore 2019 con spirito di compartecipazione e condivisione, come sanno fare. Al Sindaco di Cellamare, Michele De Santis, al Comandante della Polizia Locale, alla Consigliera Delegata Margherita Salvemini, all’Assessora alla Cultura e a tutto lo staff del comune di Cellamare il nostro ringraziamento per l’accoglienza e lo spirito inclusivo con il quale si è riusciti a coinvolgere davvero tutti, indistintamente. Tutto ciò, altrove, non è scontato, non è per nulla scontato” – hanno concluso Montaruli e Giannelli.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento