Ultim'Ora

Bisceglie (Ba) La città piange Cosimino Uva, noto chef e ristoratore di 52 anni

Cosimino Uva. (foto web) ndr.

di Nicola Losapio

BISCEGLIE (BT), 2 MAG. - Bisceglie piange un’altra vittima del tumore. Alle 03:00 del primo Maggio: Cosimino Uva, chef e papà, stroncato a 52 anni, lascia la moglie Giovanna, e i due figli Mirco e Ivan. “Estremamente conviviale” “cibo ottimo, grande gentilezza e professionalità” “atmosfera accogliente e rilassante”, ecco alcune recensioni di “Cosimino” un locale ubicato sul meraviglioso litorale biscegliese in via Prussiano. Cosimino rappresentava la buona cucina, il marchio e il nome di un ristoratore molto noto in città e limitrofi; un’eccellente chef autore di molte ricette legate a raffinati e rinomati piatti dell’alta cucina. Cosimino Uva era apprezzato per la sua schiettezza e l’alto senso morale e umano. Innamorato della vita e della sua famiglia, della sua città, del suo lavoro e della Juventus, sua insostituibile squadra del cuore, ma purtroppo sulla sua strada, ha trovato un nemico contro cui non c’è stato nulla da fare “il tumore” un nemico che sa essere spietato con tutti, donne, uomini, bambini, ricchi, poveri, buoni e cattivi. Amatissimo e stimato da tutti, lascia nel dolore l’intera città, una città che non dimenticherà mai la sua forza, il suo sorriso, la sua leggerezza e voglia di prendere giorno per giorno quello che la vita gli concedeva. Sui social non sono mancate alcune frasi toccanti di cordoglio di amici e persone che lo hanno conosciuto: “Hai vinto tu perché non gli hai mai permesso di toglierti il sorriso e la forza di vivere nonostante tutto”. Le esequie si svolgeranno giovedì 2 Maggio, alle 15,30, nella chiesa di Sant’Andrea Apostolo. Il direttore e tutta la redazione si unisce al dolore che ha colpito la famiglia.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento