Ultim'Ora

DI TUTTO UN PO' - Jazz esoterico

Jazz esoterico. (foto web) ndr.

di Nino Lastilla

BARI, 4 MAG. - Felice Mezzina al sax. Milco Partipilo al piano. Valter Maselli al basso. Tonio Nitti alla batteria. Questo è un super quartetto che suona jazz raffinatissimo molto potente e suggestivo. Ho sentito la loro musica in sala prove e mi sono introdotto di soppiatto. Non mi hanno allontanato per simpatia ma è un privilegio assistere ad una prova in studio. Rispetto ad un concerto, in cui il prodotto è confezionato e finale, ascoltare il percorso di prova per un neofita offre molti vantaggi. Il maggiore è iniziare a capire come e quanto si fatica per sperimentare. Meraviglioso è ascoltare musica nuova e difficile perché presuppone una base culturale adatta. Il jazz è un nome che comprende tanti e tali stili difficilmente codificabili. Il jazz di questo quartetto di matti coraggiosi non è facilmente etichettabile ma per quel po’ che posso dire dopo 50 anni di semplice fruitore di jazz, lo definirei molto tecnico e complesso, strutturatissimo e rigoroso ma molto emozionante ed intrusivo. Questa musica si insinua letteralmente nella mente emotiva portandoti a livelli di coscienza alterata molto simile all’ipnosi ma con una forte componente di attenzione. Non esagero se mi sono visto ascoltare questa musica come se fossi in un out of body experience. Signori, questo è jazz esoterico. Non tutto è per tutti dice la Tradizione ma questa sala prove è stata per me un altro tempio temporaneo e la sensazione che il mio orecchio non fosse profano, fuori dal tempio, è stata appagante. Grazie Maestri. Vi devo molto.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento