Ultim'Ora

Capitanata col “botto” per quattro negozi. L’ombra del racket in agguato?

Vigili del Fuoco in un intervento (foto di repertorio) ndr.
di Redazione

CAPITANATA, 02 GEN. - (fonte NOC Press) - Tutto è accaduto durante i festeggiamenti di Capodanno, tra la notte del 31 dicembre 2019 e l’inizio del 2020.
Quattro negozi tra Foggia e provincia sono stati oggetto di deflagrazioni e incendi.
A quanto pare l’ombra del racket è in agguato, anche se le indagini non lo ufficializzano perché in corso gli accertamenti dovuti, ma le dinamiche conducono alla tesi.


A Via Lucera, a Foggia, al bar Veronik è stata fatta saltare all’aria la saracinesca, con danni ingenti agli arredi interni.
Pochi minuti dopo è il bar New Generation, in Via Alessandro Volta, sempre  a Foggia, ad esser stato interessato da un incendio, che lo ha distrutto completamente.
Su entrambe i posti sono giunte unità di Carabinieri e Vigili del Fuoco per mettere in sicurezza le aree, accertare i danni e iniziare i rilievi per le indagini.

Anche la provincia di Foggia non è rimasta immune da probabili “visite” della criminalità organizzata.

Ad Apricena una forte deflagrazione ha interessato il centro estetico Malisy, distruggendo parte dell’attività commerciale. Commento di sgomento, sprone e spetranza dell’Amministrazione comunale «È stato un brutto risveglio per la nostra città. Pensavamo di aver dimenticato questi avvenimenti, visto il periodo di tranquillità vissuto negli ultimi anni. A testimonianza che bisogna mantenere sempre alta la guardia rispetto alla legalità. Ci auguriamo, come siamo certi, che le Forze dell'ordine e l'Autorità Giudiziaria consegneranno alla giustizia i delinquenti che si sono resi autori di questo gesto inqualificabile», che ha proseguito con la vicinanza ai proprietari «L'Amministrazione Comunale esprime vicinanza e solidarietà ad Antonella e alle sue collaboratrici, certi che sapranno rialzarsi più forti di prima».
E non poteva mancare il Gargano, negli ultimi tempi sempre più presente sulle prime pagine di cronaca, tra omicidi di mafia, tra faide antagoniste, avvertimenti e scioglimenti dei comuni per infiltrazioni mafiose.

Sempre durante la notte di Capodanno a San Giovanni Rotondo all’Open Gallery Cafè, in piazza Europa, una bomba carta ha danneggiato la saracinesca e gli interni.
Le Forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire le dinamiche, cercando anche immagini di impianti di videosorveglianza nelle arre limitrofe, poiché l’ombra del racket potrebbe essere anche adombrata da possibili tentativi di furti.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento