Ultim'Ora

SATIRA E NON SOLO - Proposta di tagliare a metà il corona virus

Corona virus. (foto web) ndr.

di Giuseppe Femiano

BARI, 12 MAR. - In questo momento di autarchia nasce spontanea una proposta, per aiutare la ripresa post virus che ne dite di dimezzare i canoni di affitto dei negozi? I negozi sono aperti ma vuoti e le attività commerciali, strangolate dai super ed ipermercati, dalle tasse, da balzelli di ogni genere, dall’affitto ed ora dulcis in fundo dalla mancata affluenza di clienti dovuta alle disposizioni governative e dal fuggi fuggi generale, stanno chiudendo e la ripresa dopo virus sarà impossibile; ci sarà una recessione terribile. Gli esercenti dovrebbero pagare metà affitto in questo frangente ed esentati dalle tasse nel periodo contingente e i proprietari, anche loro essere esentati dalle tasse gravanti sul negozio e godere di una riduzione di un dieci per cento sulle tasse sui redditi residui. Piangeremmo tutti solo da un occhio e la ripresa sarebbe più facile. Certamente da questo andrebbero esclusi gli iper e supermercati e i grossisti loro rifornitori in quanto gli scaffali sono stati svuotati dai clienti per la paura di una pandemia, infatti gli incassi sono stati esorbitanti e più che sufficienti per superare la contingenza, anzi è il caso di dire che si sono ingrassati abbastanza. Non rientrerebbero in queste facilitazioni i panifici e similari poiché le loro vendite non hanno subito alcuna penelizzazione. Che ne dite? Si accettano suggerimenti da passare a chi di dovere. Sicuramente l’impatto negativo del coronavirus sull’economia si dimezzerebbe.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento