Ultim'Ora

Black-out domenica 24 maggio. "Lega Salvini Premier" di Monte Sant'Angelo insorge

Durante i lavori di ripristino (foto in allegato) ndr.
di Redazione


MONTE SANT'ANGELO (FG), 26 MAG. (Com. St.) - «A proposito del black-out di domenica scorsa, 24 maggio c.a., che ha interessato la zona del Corso principale e alcune zone del centro storico, è stato tecnicamente accertato che si è trattato di un surriscaldamento dei cavi elettrici interrati di fronte la Basilica di San Michele. A tal proposito ci sorgono spontanea alcune domande che rivolgiamo all'Amministrazione comunale:
- Perché nel progetto di riqualificazione del Corso non è stato previsto la rimozione dei cavi elettrici vecchi e obsoleti di 60÷70 anni fa?
- Come mai non è stata prevista la sostituzione e la messa a norma e in sicurezza dell'impianto elettrico esistente, come avviene nella maggior parte dei comuni per il rifacimento delle vie cittadine? Si prenda spunto da Manfredonia, per esempio, a uno schiocco di dita da noi e tra l'altro comune già "cugino" politicamente a quello montanaro.
In queste condizioni, sicuramente, in futuro avverranno altri black-out che richiederanno altri rappezzi delle condutture elettriche e quelli per sistemare la pavimentazione. 

Tutto ciò, tuttavia, è niente rispetto ai danni e disagi che si arrecheranno ai cittadini e alle attività commerciali della zona.
Eppure bastava fare una semplice richiesta di collaborazione all'ENEL per la sostituzione e messa a norma dei cavi interrati a loro spese.

Comunque c'è da dire che i lavori già concepiti dalla passata Amministrazione e in seguito approvati e chiusi dai Commissari Prefettizi stanno mettendo in luce tutta l'incapacità amministrativa e tecnica della giunta d'Arienzo.
Monte Sant'Angelo e i suoi cittadini meritano attenzione e dedizione!»

(fonte: Lega Salvini Premier di Monte Sant'Angelo)



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento