Ultim'Ora

Perplessità sull’Esame di Maturità. Lettera Aperta dei docenti e personale ATA del Poerio di Foggia alla Ministra Azzolina

Il Liceo Poerio di Foggia (foto Poerio) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 02 MAG. (Com. St.) - “Spett.le Ministro L. Azzolina p.c Alle organizzazioni sindacali CGIL, Snals, Cisl, Uil, Gilda, FLP

Nell’esprimere forti perplessità̀ circa l’eventuale scelta di svolgere in presenza il colloquio dei prossimi esami di Stato, i docenti e il personale ATA del liceo “C. Poerio” di Foggia, firmatari del presente documento, intendono sottoporre alla Sua cortese attenzione gli elementi di criticità ed i conseguenti rischi per la salute pubblica che gli esami svolti in aula comporterebbero.

· - La compresenza in uno stesso ambiente scolastico di più persone (6 Commissari, un Presidente, un candidato e un alunno della stessa classe che, in base alla normativa vigente, deve assistere al colloquio) comporterebbe un evidente rischio di assembramento.

· - L’utilizzo di mezzi pubblici di trasporto da parte di studenti, commissari, presidenti e personale ATA esporrebbe tutti ad un elevato rischio di contagio.

· - L’obbligo di indossare le mascherine e quello di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale non inferiore a 1.82 cm (secondo l’OMS) comporterebbero non poche difficoltà di comunicazione fra commissari e candidati: come si fa, per esempio, a rispettare tale distanza nel caso in cui al candidato venga richiesto di scrivere una dimostrazione matematica o di fare una analisi testuale?

· - La sanificazione periodica ed accurata degli spazi comuni, con particolare attenzione ai servizi igienici, da effettuarsi all’inizio e alla fine della giornata ma anche tra un esame e quello successivo, sarebbe molto difficile da garantire per evidenti difficoltà di carattere organizzativo.

· - La disponibilità di DPI per chiunque acceda all’edificio scolastico non è detto che possa essere assicurata.

· - I docenti italiani sono i più anziani d’Europa: i 60enni e gli ultra 60enni, che si trovano in una fascia d’età a maggior rischio di contagio e di complicanze, quali garanzie avrebbero a tutela della propria salute? A tale proposito il documento tecnico redatto dall’INAIL sulle misure di contenimento del contagio da Covid-19 ipotizza l’introduzione della “sorveglianza sanitaria eccezionale” da effettuare sui lavoratori di età superiore ai 55 anni e, in assenza di copertura immunitaria adeguata, la possibilità di esprimere un giudizio di “inidoneità temporanea”. Inoltre, la task force guidata da Vittorio Colao ha proposto di esonerare dal rientro del 4 maggio i lavoratori che hanno compiuto 60 anni di età. Se passasse tale ipotesi, dovrebbero essere esonerati dall’esame in presenza tutti i Commissari 60enni ....e sono tanti.

· - Da non sottovalutare poi il rischio di esposizione al contagio per i parenti conviventi di studenti e docenti (anziani, immunodepressi, soggetti con patologie in atto).

· - Sotto il profilo sanitario e in assenza di tamponi e di test sierologici ci si chiede se non sia utopistico supporre che si realizzi, per la metà di giugno, una situazione epidemiologica “a contagio zero”, condizione questa indispensabile per prevedere un colloquio in presenza.

· - La prospettiva preoccupante è quella di dover stare fermi in aula per 6 o 7 ore di fila, per tanti giorni, con mascherine e guanti e con il pensiero costante che le persone attorno a te possano essere contagiose anche se asintomatiche. La situazione sarà ulteriormente peggiorata da un caldo umido insopportabile al quale non si potrà ovviare in alcun modo dato che ventilatori e condizionatori contribuiscono a veicolare il virus.

· - L’organizzazione di questa macchina da guerra è demandata ai Dirigenti scolastici sui quali – in qualità di datori di lavoro – incombono gli obblighi e le responsabilità derivanti dal T.U. in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D.lvo 81/2008). Si tratta di responsabilità civili e penali che non possono essere agevolmente prese in carico quando il rischio è così difficile da gestire come nel caso del Covid-19.

Alla luce di quanto sopra riportato, i docenti e il personale ATA, firmatari del presente documento, ritengono che svolgere in presenza il colloquio di Maturità rappresenti un rischio grave, inutile e non di certo inevitabile.

L’esame di Stato si può svolgere in modalità telematica. Fare l’esame a distanza sarebbe anche un modo per valorizzare e per completare il lavoro di questi ultimi mesi che ha visto i docenti impegnati, con successo, nella DaD tanto raccomandata e caldeggiata da lei, signor Ministro.

Pertanto, al fine di garantire e tutelare la salute e la sicurezza di insegnanti, studenti e personale ATA, Le chiediamo che l’esame di Stato 2020 venga svolto a distanza, modalità peraltro già attuata con successo nelle Università italiane per esami di laurea e di profitto.

Foggia, 30/04/2020

1. Graziella Valitutti
2. Clotilde Moro
3. Vincenza Bortone
4. Gabriella Tanzi
5. Rosaria Palumbo
6. Maria Anna Costantino
7. Maria Rosaria Mastelloni
8. Vincenza Caiazzo
9. Antonietta Ruggiero
10. Anna Maria De Stasio
11. Carmela D’Amore
12. Teresa Ronchitelli
13. Luigi Del Fosco
14. Carmela D’Apollo
15. Marina Vitagliano
16. Colomba Mirabella
17. Milvia Di Tullio
18. Maria Filomena Palmieri
19. Luciano Scopece
20. Di Mola Grabriella
21. Gianluca Perdonò
22. Gianluigi Piemonte
23. Maria Rizzi
24. Domenica Maiorana
25. Rosa Cicolella
26. Francesco Rinaldi
27. Anna Rita Mammola
28. Monica Trifiletti
29. Daniela Sardone
30. Lelio Pagliara
31. Maria Filomena Donatella Porreca
32. Rossana Valerio
33. Gaetana Pascucci
34. Raffaela Cantelmi
35. Giovanna Guidone

I docenti e il personale ATA del Liceo “C. Poerio” di Foggia
36. Concetta Consolazio
37. Maria Incoronata Faretra 38. Gabriela Angela Celeste 39. Lucio Dell’Accio
40. Barbara Cocumazzi
41. Nicolina Zannella
42. Nicola Rosiello
43. Mariateresa Capaldo
44. Stefania Manuali
45. Tiziana Ciccorelli
46. Costanza Piccirilli
47. Caterina Brienza
48. Marina Kitty Spadini
49. Concetta Terlizzi
50. Lia Di Ruberto
51. Raffaele Scaringi
52. Carla Santarsiero
53. Mariateresa D’Addedda 54. Stefania Celetti
55. Guido Iozzi
56. Valeria Vitagliano
57. Claudia Casiello
58. Rossella Starvaggi
59. Serena Sereno
60. Antonello De Leonardis 61. Carla Russo
62. Antida Carelli
63. Ippolita Amicarelli
64. Adalisa De Benedittis
65. Piera Buonassisi
66. Nunzia Fiordelisi
67. Angelo De Magistris
68. Grazia Nardella
69. Carla Moschella
70. Egilda Poppa
71. Leonardo Recchia
72. Egilda Imbellone
73. Lucia Diaferio
74. Gaetana Dell’Aquila
75. Massimo Trisciuoglio
76. Ermanno Ciccone
77. Dario Doronzo
78. Angelo De Cosimo
79. Rosanna Santinelli
80. Rosa Anna Lucianetti
81. Sara Rizzo
82. Angelo Giordano
83. Annamaria Pratticchizzo 

84. Claudio Lopolito
85. Anna Ida Episcopo
86. Rosalba Ricci
87. Ilaria Papa
88. Pasquale Antonio Rinaldi
89. Odile Lamarca
90. Veronica Carlucci
91. Maria Marcantonio
92. Roberta Vinella
93. Grazia Villani
94. Emanuela Siena
95. Maria Giovanna Placentino
96. Michela Palazzo
97. Antonio Azzarone
98. Teresa Cirillo 

99. Anna Palieri
100. Gaetano Matrella
101. Incoronata Liguori
102. Prencipe Berardino
103. Lea Cariglia
104. Maria Frisoli
105. Beatrice Mastropietro
106. Giuseppe Iannelli



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento