Ultim'Ora

Bari. 3 arresti e 5 denunce della Polizia di Stato

Controlli della Polizia a Bari. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

BARI, 10 GIU. (COMUNICATO STAMPA) - Nei giorni scorsi, in diverse attività, i poliziotti della Squadra Volanti della Questura di Bari hanno arrestato tre uomini per furto pluriaggravato in concorso e deferito all’Autorità Giudiziaria 5 persone a vario titolo. Nel quartiere Poggiofranco i poliziotti delle volanti di zona, hanno arrestato tre giovani pregiudicati, un 19enne e due 22enni, resisi responsabili di furto pluriaggravato in concorso. Gli stessi all’interno del centro benessere “Villa Camilla”, dopo essere saliti dalla scala antincendio ed aver forzato una porta sita al 2° piano, si sono introdotti all’interno del bar e trafugato circa 30 bottiglie di alcoolici, per poi fuggire a bordo di un’autovettura. Gli agenti, giunti sul posto, hanno raccolto in brevissimo tempo gli indizi salienti sul furto perpetrato, risalendo al numero di targa dell’auto a bordo della quale i tre giovanissimi si erano dati alla fuga. 

La notizia, comunicata agli altri equipaggi in zona, ha consentito di rintracciare e fermare dopo un breve inseguimento l’auto in questione, a bordo della quale, i giovanissimi ladruncoli nascondevano tutta la refurtiva. Così i tre ragazzi sono stati tratti in arresto per furto pluriaggravato in concorso e messi a disposizione dell’AG procedente. Durante un ‘altra attività nel quartiere Madonnella, i poliziotti hanno denunciato un marocchino classe ‘75, pregiudicato, responsabile di tentato furto aggravato ai danni di un esercizio commerciale, inoltre a carico del soggetto risultava anche un Rintraccio per identificazione. Quindi l’africano è stato deferito all’AG e poi messo a disposizione dell’ufficio immigrazione. In Piazza Cavour due moto della Volante hanno fermato e controllato un pregiudicato 41enne, risultato essere sottoposto al DASPO urbano, un provvedimento che vieta di frequentare determinate zone della città, e sanzionato per la relativa inottemperanza. A Japigia la volante di zona, ha rintracciato e denunciato per minacce gravi e interruzione di pubblico servizio un pregiudicato che aveva minacciato di morte un medico in servizio presso il Policlinico, impedendo la regolare attività medica di somministrazione della terapia a numerosi altri utenti.  In zona Centro i poliziotti hanno fermato e controllato un cittadino del Ghana, classe ’83, in Italia senza fissa dimora con precedenti di Polizia, trovato in possesso di una modica quantità di eroina, al quale, dopo gli atti di rito, è stato contestato il possesso di stupefacenti ed inviato presso l’ufficio immigrazione per verificare la sua posizione sul territorio. Più tardi in Piazza Moro gli agenti della volante di zona hanno soccorso un cittadino extracomunitario, vittima di un aggressione che gli ha procurato varie fratture.

Il Nigeriano, 30enne e senza fissa dimora, è stato accompagnato presso il policlinico per le prime cure del caso e poi dimesso dal personale sanitario. Risolta la situazione di salute dell’uomo, gli agenti hanno effettuato una serie di controlli dai quali  è emerso che aveva numerosi alias e precedenti penali nonché vari ordini del Questore a cui era inottemperante. Pertanto i poliziotti lo hanno deferito all’AG competente in stato di libertà mettendolo a disposizione dell’ufficio immigrazione per regolarizzare la sua posizione sul territorio nazionale.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento