Ultim'Ora

Al via il Governo Draghi, "Uniti per il rilancio"

Il giuramento dei Ministri. (foto Agi) ndr.

Primo Consiglio dei ministri per il neo premier che insiste sulla necessità di puntare sulle urgenze, sanità e lavoro 


di Redazione

ROMA, 13 FEB. (AGI) - L'era Draghi parte all'insegna della sobrietà e del rispetto rigoroso delle norme anti Covid. Il governo giura nelle mani del presidente della Repubblica, uno a uno sfilano davanti a Sergio Mattarella i 23 ministri che compongono la squadra che affiancherà il presidente del Consiglio, a cui Mario Draghi chiede subito "coesione" e "unita'", con l'obiettivo di "mettere in sicurezza il Paese", spiegando che il suo sarà un governo "ambientalista". Una cerimonia senza fuori programma, poco spazio alle emozioni, nessun parente che si commuove o immortala immagini ricordo. Dopo la lettura della formula di rito, è il momento della foto nella Sala dei Corazzieri: solo per l'attimo del click i ministri possono togliere la mascherina, ma il distanziamento è rispettato alla lettera. Poi tutti a Palazzo Chigi per il passaggio di consegne con il premier uscente, Giuseppe Conte, e il primo Consiglio dei ministri. Serissimo, l'ex governatore della Bce viene accolto dal picchetto d'onore nel cortile interno della sede del governo. La 'campanella' e l'uscita di scena di Conte Poi l'incontro con il predecessore, la tradizionale cerimonia della campanella - con tanto di disinfettante - e Conte, mano nella mano con la compagna Olivia Paladino (mentre poco distante è palpabile la commozione del suo portavoce, Rocco Casalino) si congeda salutato da un lungo applauso dei dipendenti e collaboratori. "Nessun rammarico", garantisce, "è stata una grande esperienza". In un lungo post su Facebook, l'ormai ex premier chiude definitivamente un capitolo: "Da oggi torno a vestire i panni di semplice cittadino". Ma, nel sottolineare il grande "orgoglio e onore" di "rappresentare il Paese", assicura che "impegno e determinazione" non verranno meno nel "proseguire il percorso".



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento