Ultim'Ora

La rivista “Sapere” nelle scuole pugliesi per la promozione della cultura scientifica

La copertina di Sapere (foto in allegato) ndr.

di Redazione

BARI, 16 MAR. (Com. St.) - Il Consiglio regionale della Puglia ha rinnovato per l’anno 2021 l’abbonamento per le biblioteche scolastiche degli Istituti superiori della Puglia a “Sapere”, rivista autorevole di argomento scientifico pubblicata dalla pugliese Edizioni Dedalo, in linea con le azioni di promozione e valorizzazione del territorio regionale.

Dichiara la Presidente Loredana Capone: “Anche quest’anno il Consiglio regionale della Puglia ha deciso di sposare il progetto della rivista “Sapere” affinché questa arrivi in ogni Istituto d’istruzione secondaria della nostra regione. Abbiamo deciso di farlo perché negli scorsi anni ha riscosso grande apprezzamento da parte del corpo docente, perché la qualità degli interventi contenuti stimola la curiosità e la voglia di conoscere, e perché credo fortemente che dare alle ragazze e ai ragazzi nuovi spunti di riflessione sia la chiave per una formazione sempre più consapevole, dinamica e approfondita. 

QUI UN ESTRATTO IN PDF DELLA RIVISTA SAPERE

Tra le tante lezioni che questo delicato momento storico ci sta consegnando c’è la ritrovata fiducia nella scienza. Oggi tutti abbiamo imparato una lezione importante: le cittadine e i cittadini, che hanno compreso quanto sia fondamentale affidarsi a professionisti competenti quando di mezzo c’è la salute, e le Istituzioni, che tornano a investire nel sistema sanitario pubblico sostenendo la ricerca, che è ormai parte integrante del percorso”.”

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle azioni di cittadinanza attiva e di promozione culturale, sviluppate attraverso la Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale, che si concretizzano in attività volte a rafforzare le competenze di docenti e studenti, per contribuire alla crescita e alla formazione delle giovani generazioni.

La rivista “Sapere”, fondata nel 1935, è stata la prima rivista di divulgazione scientifica in Italia a rispondere alla domanda di un sapere rigoroso e autorevole, ma al tempo stesso comprensibile e fruibile da un pubblico ampio. Nel 2014 la rivista è stata rinnovata nella veste grafica e nei contenuti, e oggi si rivolge in particolare alle scuole, con articoli e rubriche ideati come strumento didattico per gli insegnanti.

“Sapere” rientra anche nel patrimonio documentario di Teca del Mediterraneo, la Biblioteca del Consiglio Regionale, consultabile in sede e ricercabile attraverso il catalogo online. La biblioteca possiede un patrimonio di oltre 35 000 documenti tra monografie, periodici, ebook, quotidiani elettronici, banche dati, risorse audio e video. È specializzata nei profili tematici della pubblica amministrazione – diritto, economia e finanza, politiche pubbliche, organizzazione e management – e negli ultimi anni ha accresciuto il proprio patrimonio con sezioni che valorizzano l’identità territoriale pugliese e i temi della cittadinanza attiva, le attività artistiche e legate al mondo dello spettacolo, le tematiche storiche, sociali e ambientali, con una particolare attenzione riservata alle fasce di utenza più giovani.




lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento