Ultim'Ora

Polignano e Monopoli (Ba). 3 arresti da parte dei carabinieri

3 arresti dei CC. in provincia di Bari. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 26 MAR. (COMUNICATO STAMPA) - Nonostante l’elevato numero di contagi registrato in questi ultimi giorni causato dal virus COVID -19 , sono molti i trasgressori che violano le regole imposte. Non è passato inosservato ai Carabinieri della Stazione di Polignano a Mare un uomo che si aggirava di notte a bordo della sua auto per le vie del centro. Insospettiti, hanno provato a fermarlo per un controllo. Ma l’uomo accelerava tentando di seminarli. Raggiunto dopo un breve inseguimento, prima di fermarsi, scendeva dall’autovettura e nascondeva un oggetto sotto la ruota di un’altra auto parcheggiata nelle vicinanze, prontamente recuperato dai militari. Si tratta di una pistola giocattolo modificata e resa offensiva, con all’interno una cartuccia cal. 6.35. L’uomo, C.F., 51enne, veniva pertanto arrestato e sottoposto ai domiciliari presso la propria abitazione. Nonostante il regime di detenzione domiciliare, dopo qualche ora dall’arresto, il 51enne ha pensato bene di uscire da casa per fare la spese. 

È stato quindi nuovamente arrestato dai militari dell’Arma per evasione Sempre a Polignano, un 45enne, originario del leccese a mezzanotte girava, a bordo della sua autovettura, per le vie del centro. Alla vista dei Carabinieri del luogo, non ottemperando all’alt impostogli, tentava la fuga, accelerando e percorrendo a folle velocità le strade del paese. Nel corso della fuga, il 45enne imboccava più vie contromano e urtava diverse auto parcheggiate, fino a schiantarsi contro la recinsione metallica di un cantiere. Si arrendeva solo dopo essere stato circondato dai militari e dopo aver commesso una ennesima resistenza nel tentativo di scappare a piedi. Gli accertamenti sul tasso alcolemico hanno rilevato un superamento di quasi quattro volte i limiti imposti dalla legge. Arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Nessuno è rimasto ferito e solo l’ora tarda e le strade deserte hanno evitato che nella fuga potessero essere coinvolte terze persone. A Monopoli, nell’arco della notte giungeva anche una telefonata al 112, che segnalava un giovane intento a danneggiare alcune auto in sosta, in via Muzio Sforza. Una pattuglia della locale 

Sezione Radiomobile è, quindi, subito intervenuta sul posto, dove ha trovato alcuni residenti della zona che avevano bloccato un ragazzo che aveva distrutto, senza alcun apparente motivo, gli specchietti di quattro autovetture parcheggiate lungo la strada. Identificato in un 21enne monopolitano, con alcuni precedenti a carico, il giovane è stato arrestato.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento