Ultim'Ora

Putignano: droga nascosta e trasportata nel mezzo per trasporto farmaci [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

La droga sequestrata. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 31 MAR. (COMUNICATO STAMPA) - I militari della Stazione Carabinieri di Putignano al termine di diversi servizi di osservazione per le strade del centro cittadino hanno arrestato F.P., 65enne del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. In particolare, l’uomo si aggirava per le vie del centro abitato al volante di un automezzo di proprietà della ASL, solitamente utilizzato per la consegna di farmaci, ma che in realtà era usato dall’uomo per eludere eventuali controlli delle Forze di Polizia. Ma così non è stato, in quanto i movimenti sospetti nella serata di ieri hanno fatto si che una pattuglia del Comando Stazione del luogo decidesse di fermare il veicolo e procedere a controlli più approfonditi. La perquisizione veicolare e personale ha permesso di rinvenire 15 grammi di cocaina, avvolti in un unico involucro, mentre a casa dell’uomo è stato trovato un bilancino di precisione, solitamente utilizzato per la preparazione delle dosi. L’uomo tratto in arresto, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre la droga verrà analizzata nei prossimi giorni presso il Laboratorio analisi del Comando Provinciale Carabinieri di Bari. 

BARLETTA, ANDRIA TRANI, SERVIZIO STRAORDINARIO PER EMERGENZA COVID-19: CONTROLLI DA PARTE DEI CARABINIERI

Con l’aumento dei contagi al COVID-19, si incremento i servizi di controllo straordinario del territorio da parte dei Carabinieri delle Compagnie di Barletta, Andria e Trani. Anche in occasione del trascorso week end, che coincide con l’inizio delle cerimonie religiose in occasione della Settimana Santa, i Carabinieri hanno messo in campo numerose pattuglie per scoraggiare tutti coloro che, approfittando delle belle giornate, si sarebbero riversate nelle strade della città o addirittura in quelle dei comuni limitrofi. Sono stati istituiti numerosi posti di controllo sulle vie principali di accesso ai vari comuni, mentre altre pattuglie provvedevano a far si che venissero rispettate le normative in vigore per il contenimento del virus COVID-19. Nel corso dell’attività di controllo straordinario del territorio, sono stati impiegati circa 200 uomini, personale in abiti civili, militari dell’XI° Reggimento Carabinieri Puglia di Bari e personale della Polizia Locale, per il solo Comune di Trani. I controlli, finalizzati al rispetto delle regole imposte dal D.P.C.M., eseguiti nei centri storici e della cd. “movida”, hanno portato al controllo di 28 attività commerciali, all’identificazione di 544 persone delle quali 66 contravvenzionati per inosservanza della normativa per il contenimento del virus COVID-19; nonché numerose contravvenzioni al C. di S.. Anche in questa circostanza, si evidenzia grande collaborazione da parte dei cittadini che segnalano eventuali assembramenti. L’attività di controllo, finalizzata al rispetto del D.P.C.M., proseguirà anche durante le festività Pasquali, nel tentativo di contribuire al rallentamento della curva epidemica. 

MODUGNO (BA): CONTROLLI A TAPPETO ARRESTATI DUE SPACCIATORI IN ZONA ROSSA: DENUNCE, SEGNALAZIONI E SANZIONI 

Nell’ultimo fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Modugno, durante i servizi di controllo straordinario del territorio per il rispetto delle norme anti-covid, per la prevenzione dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di droga hanno arrestato 2 persone, altrettanti i denunciati, effettuate varie perquisizioni, segnalati alla Prefettura 4 individui e sanzionate amministrativamente 57 persone. Il primo a finire nei guai è stato D.B.V., 26enne, volto noto alle Forze di polizia accusato di spaccio di stupefacenti. L’uomo è stato sorpreso dai militari della Sezione Operativa di Modugno mentre cedeva due bustine di marijuana, pari a due grammi, a un coetaneo, quest’ultimo poi segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. La successiva perquisizione nei confronti del 26enne consentiva di rinvenire un’altra dose della stessa sostanza pari a un grammo. Ovviamente entrambi sono stati sanzionati per aver violato la normativa anti-covid. Il D.B.V. tratto in arresto, è stato sottoposto agli arresti domiciliari e all’esito della convalida d’arresto è stato rimesso in libertà con l’obbligo di presentazione giornaliera ai Carabinieri. Altro spacciatore da “zona rossa” è stato un 20enne, B.N. sempre di Modugno, sorpreso sabato pomeriggio dai militari della Stazione CC di Bitritto mentre cedeva un grammo di marijuana ad un 17enne. Beccati nel momento in cui avveniva lo scambio, i militari hanno accompagnato i due giovani in caserma. In seguito alla perquisizione personale e domiciliare, il 20enne aveva addosso altre 4 dosi per un totale di 7 grammi di marijuana, la somma in contanti pari a 73 euro, ritenuta il provento dello spaccio e, in casa, 8 cipolline per un peso di 3,5 grammi di cocaina. Anche per lui, oltre alla sanzione per il mancato rispetto della normativa anti-covid-19, sono scattate le manette e all’esito della convalida è stato rimesso in libertà. Il minore, segnalato alla Prefettura, è stato affidato ai genitori. I controlli estesi in tutto il territorio della Compagnia hanno consentito di denunciare in stato di libertà due soggetti, noti alle forze d’ordine, entrambi di Toritto: il primo, già sottoposto all’obbligo di dimora, dovrà rispondere del reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio poiché, sottoposto a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una dose di marijuana oltre a tutto l’occorrente per il confezionamento dello stupefacente (bustine, piattini, nastro isolante, coltellini, bilancino di precisione e residui di hashish, cocaina e sostanza da taglio); il secondo, è accusato di furto di energia elettrica avendo manomesso il contatore per allacciarsi direttamente alla rete elettrica. Inoltre, a Binetto, i militari della Sezione Radiomobile hanno segnalato alla Prefettura un 24enne trovato in possesso di 0,7 grammi di marijuana; a Grumo Appula, invece, i militari della locale Stazione hanno segnalato quale assuntore di stupefacenti un 21enne che aveva con sé due grammi di marijuana. Nel corso del servizio sono state impiegate 45 pattuglie, 90 militari e complessivamente sono state controllate 343 persone, delle quali 57 sanzionate per l’inosservanza delle attuali norme anti – covid, principalmente assembramenti, mancato uso della mascherina o risultavano fuori dalla propria abitazione o comune in assenza di una delle ipotesi giustificative previste dalla legge. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni e saranno intensificati in concomitanza con le prossime festività pasquali. Il consiglio è quello di spostarsi solo per i comprovati motivi previsti dalla normativa vigente. Sono infatti in corso controlli anche sulle dichiarazioni rese in occasione della consegna delle varie autocertificazioni.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento