Ultim'Ora

Grumo Appula (Ba). Recuperato il TV, rubato presso la Scuola T. Fiore: tre denunciati [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Controlli dei CC. A Grumo. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 28 APR. (COMUNICATO STAMPA) - I Carabinieri della Stazione di Grumo Appula hanno denunciato in stato di libertà un 45enne e due minori, per il reato di ricettazione. Qualche giorno fa, ignoti, si erano introdotti all’interno dell’Istituto Tecnico Commerciale “T. Fiore” di Grumo Appula, da dove avevano asportato un televisore LCD da 55 pollici utilizzato nell’ambito scolastico. Dopo la denuncia del furto e il sopralluogo, i carabinieri della locale Stazione si sono prodigati immediatamente nelle indagini, senza tralasciare alcuna pista, sia attraverso l’audizione testimonianze sia con l’esecuzione di alcune perquisizioni domiciliari. A seguito di tale paziente attività gli uomini dell’Arma sono riusciti a recuperare la refurtiva, rinvenuta all’interno di un’abitazione, disabitata, sita nel centro storico, luogo di ritrovo di alcuni minori. Con grande soddisfazione del dirigente scolastico il televisore è stato quindi restituito alla scuola e potrà essere riutilizzato nel percorso formativo degli studenti.  

CASSANO DELLE MURGE (BA). LADRI IN TRASFERTA. TRE ARRESTI PER FURTO ED INDEBITO UTILIZZO DI CARTE DI CREDITO   

I Carabinieri della Stazione di Cassano delle Murge, all’esito di una complessa attività di indagine hanno tratto in arresto tre pregiudicati, di cui due di Bari ed uno di Modugno, ritenuti responsabili di furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito. I fatti sono riconducibili allo scorso gennaio, allorquando, in quel comune si erano verificati due episodi simili di furti su autovetture durante i quali gli autori avevano sottratto dalle borse di due donne, piccole somme di denaro, i bancomat ed i documenti personali sui quali erano annotati i relativi PIN di sblocco. Le indagini condotte prevalentemente attraverso l’esame dei sistemi di videosorveglianza avevano consentito, dapprima, di raccogliere elementi utili sulla fisionomia degli autori, successivamente, di accertare che gli stessi avevano utilizzato fraudolentemente le carte di credito per prelievi ed acquisti. In entrambi i casi, infatti, nella stessa giornata in cui erano stati commessi i furti, gli autori avevano effettuato con una carta di credito due acquisti on line, nonché l’acquisto di un PC pagandolo 800 euro presso un negozio di Polignano a Mare, mentre, con l’altra carta di credito, avevano effettuato due prelievi di 250 euro presso un bancomat di Sannicandro di Bari. Anche in questi casi, gli impianti di videosorveglianza dell’esercizio pubblico e dell’istituto di credito avevano confermato che gli autori ,che avevano effettuato gli acquisti, erano gli stessi che avevano consumato i furti nel comune murgiano. Pertanto, raccolti tutti gli elementi indiziari nei loro confronti, l’Autorità Giudiziaria,  ha emesso nei loro confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari con la contestazione dei reati di furto aggravato in concorso ed utilizzo indebito di carte di credito.    



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento