Richiedi tutte le info per Puglia Talent 2015 in Tour
La Gazzetta Meridionale.it | Cronaca del Sud 24h
Arrow




La "Vignetta del Giorno" - di Franco Loriso

#




Instagram

Pubblicità





Bari, sono le ore:

Pubblicità - La Leggenda del Tesoro

Rubrica - 'Il Corsivo'

Pubblicità

Adn Kronos Tv

Rubriche - La Gazzetta 'Politica & Attualità'

I nostri La Gazzetta 'Sport Magazine' e 'Web Tv'

La Gazzetta 'Sport ' - Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena


RUBRICA - 'L'ANGOLO DELLO SCIRTTORE'


LA GAZZETTA 'FOTO GALLERY'

Foto - 'Villa De Grecis'

Fotografie - Bari
Lo Chef Eurotoques Donato Carra. (foto com.) ndr.

di Redazione

BARI, 25 MAG. - “Cari Clienti e Amici, nel ringraziare quanti tra Voi mi hanno sostenuto in questo periodo, informo che ho definitivamente cessato la mia collaborazione presso il Glamour Restaurant, causa condizioni che non mi permettono più di svolgere serenamente e con stabilità la mia collaborazione” dopo 6 mesi di sodalizio con la proprietà, sento il bisogno di cercare nuovi stimoli ,ma sopratutto sicurezza e stabilità, ha dichiarato lo Chef Carra. Innovazione e tradizione sono le parole che hanno sempre contaddistinto la sua cucina .La sua creatività, abbinata a una tecnica sopraffina, gli permettono di interpretare in maniera originale la cucina tradizionale pugliese, utilizzando e valorizzando preziose materie prime della sua terra d’origine, Tutti sappiamo che la cucina dello Chef Carra si mangia anche con gli occhi e con il naso, grazie a una cura nella presentazione e alle essenze abbinate che spesso accompagnano i suoi piatti. Auguri Chef.





Rocco Ventrella, Katia Simone e Lucia Ursi. (foto GM) ndr.

di Rocco Ventrella

BARI, 25 MAG. - Ogni estate, è caratterizzata da molte manifestazioni di vario tipo e tra queste, primeggiano da molti anni i concorsi di bellezza. Non è solo l’estate a ‘spingere’ queste manifestazioni, anzi, ormai ogni periodo dell’anno, si caratterizza con un particolare evento legato a qualche concorso di bellezza. Oggi, vogliamo considerare l’organizzazione di un concorso di bellezza: Miss Bellezza Meridionale. Premettiamo che ormai esistono in ogni paese moltissimi concorsi di bellezza. Alcuni, sono a carattere puramente locale e vengono creati per dare visibilità ad una città oppure ad una località turistica. Alcuni di questi concorsi invece, nel tempo hanno acquisito spazio e visibilità sempre maggiore, riuscendo a diventare dei veri e propri brand in grado di richiamare : sponsor di grande livello, trasmissioni televisive create ad hoc, ospiti di prestigio e naturalmente un pubblico affezionato che negli anni tende a seguire e partecipare a questi eventi sia direttamente che attraverso la televisione, il Web ed i giornali. L’organizzazione di un concorso di bellezza prevede tanto lavoro. Gli elementi da sviluppare per la riuscita di un concorso di bellezza sono la promozione. Con questo, si intende sia pubblicizzare l’evento nei confronti del pubblico ma anche sopratutto, trovare le concorrenti che partecipano alle varie selezioni;trovare gli sponsor. Ogni business che si rispetti necessita di investimenti e denaro per sostenere le numerose spese di gestione, i vari premi, il personale impiegato nell’organizzazione (truccatori, parrucchieri, ecc.) ed ogni altra spesa prevista;le relazioni esterne. La promozione non è fatta solo di ‘pubblicità’ ma di un insieme di contatti e relazioni con : enti locali, stampa, alcuni sponsor particolari, ecc.. Significa dotarsi nel tempo di un ufficio stampa in grado di seguire tutti gli aspetti del business;lo sfruttamento del brand a tutti i livelli. Il nome del concorso di bellezza diventa poi un business che si ‘allarga’ ad altri settori e contesti. In questo ambito;la cura, la direzione e la gestione di ogni componente della manifestazione. Si tratta di un impegno importante che per i concorsi di bellezza principali, richiede anche mesi di preparazione continuata.





Il luogo dei sequestri. (foto Gdf) ndr.

di Redazione

BARI, 25 MAG. (C. St.) - Finanzieri della Compagnia di Andria, coadiuvati da militari di altri Reparti dislocati su tutto il territorio nazionale, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo emesso dal G.I.P. del Tribunale di Trani, hanno notificato, nr. 7 informazioni di garanzia nei confronti di rappresentanti legali di società operanti nel settore delle energie rinnovabili (settore fotovoltaico) e proprietari di fondi agricoli, per i reati di associazione a delinquere, falsità in scrittura privata, lottizzazione abusiva e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. I provvedimenti giungono al termine di un’indagine coordinata dall’A.G. tranese e scaturita da un'attività investigativa fondata su un'anomala concentrazione di impianti fotovoltaici in alcune aree del comune di Minervino Murge (BT). In particolare, le Fiamme Gialle attraverso l’incrocio dei dati, acquisiti anche mediante sorvoli eseguiti con unità aeree del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, hanno inizialmente provveduto a riscostruire gli assetti proprietari degli impianti energetici che, seppur sviluppati sul locale territorio, sono risultati di proprietà di 4 società succedutesi nel tempo (con sedi in Spinazzola e Bolzano), apparentemente non legate da alcun rapporto di affari o interesse economico. Gli approfondimenti investigativi consentivano di fare emergere una serie di "anomalie" (parziale coincidenza delle compagini societarie, utilizzo di analoghi “modelli” per l’ottenimento delle autorizzazioni previste dalla normativa in campo energetico, medesimi direttori dei lavori e progettisti incaricati per la realizzazione dei diversi siti energetici) poste alla base dell’articolato e sofisticato sistema fraudolento ideato dai soggetti colpiti dai provvedimenti. Veniva, infatti, accertato che due parchi fotovoltaici di grandi dimensioni erano stati solo formalmente frazionati in più impianti di piccola potenza, allo scopo di eludere la complessa procedura prevista per il rilascio della Autorizzazione Unica Regionale (A.U.R.) e, benché suddivisi e formalmente riconducibili a soggetti economici diversi, erano, di fatto, riferibili ad un unico centro di interessi economici. La condotta fraudolenta perpetrata, oltre a semplificare le procedure autorizzative per la realizzazione degli impianti di produzione di energia elettrica, assicurava all'organizzazione criminale un indebito vantaggio legato al c.d. "conto energia", un meccanismo che premia con tariffe incentivanti l'energia prodotta dagli impianti fotovoltaici per un periodo di 20 anni. L’attività investigativa consentiva, così, di quantificare in circa 2,5 milioni di euro gli indebiti pagamenti erogati alle società artatamente realizzate a discapito del gestore dei servizi energetici S.p.A., somme che sono state recuperate alle casse dello Stato, sottoponendo a sequestro preventivo per equivalente le disponibilità finanziarie dei 7 soggetti coinvolti e delle società da questi amministrate, nonché i 2 impianti fotovoltaici non regolarmente costituiti.







La droga sequestrata. (foto Gdf) ndr.

di Redazione

ALTAMURA (BA), 25 MAG. (C. St.) - E’ un altamurano di 30 anni, privo di precedenti specifici, il soggetto tratto in arresto dai Finanzieri della locale Tenenza, al termine di un’attività di servizio finalizzata al contrasto del dilagante fenomeno del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti nella cittadina murgiana. L’uomo che già da tempo aveva destato i sospetti dei militari, è stato sorpreso nella propria abitazione, a seguito di una perquisizione, in possesso di oltre 100 grammi di “eroina” e di una dose di “hashish”, abilmente occultati. Inoltre, lo stesso aveva organizzato un vero e proprio laboratorio con tutto il necessario (bustine trasparenti, cellophane, un bilancino di precisione) per il taglio ed il confezionamento dello stesso stupefacente. Per il trentenne sono scattate immediatamente le manette e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente è stata disposta la detenzione domiciliare, mentre la sostanza stupefacente e tutto l’occorrente è stato sottoposto a sequestro.





La presntatrice Katia Simone. (foto) ndr.

di Rocco Ventrella

BARI, 24 MAG. - La bellezza è come una ricca gemma, per la quale la montatura migliore è la più semplice. La Gazzetta Meridionale organizza : 'Miss Bellezza Meridionale'. La donna mediterranea è tutta curve e piace per questo. Simbolo di femminilità e bellezza, la sua identità forte resiste al cambiare delle mode. Il cinema internazionale, che risente delle mode di più quello europeo, si ferma e sospira ancora oggi dinanzi al fascino della bellezza mediterranea. E questo non è un caso, visto che la carnagione ambrata, gli occhi scuri da cerbiatta e le forme generose sono da sempre simbolo di una femminilità sensuale e conturbante ma anche materna e rassicurante. A breve partirà la prima tappa del nuovissimo Concorso Nazionale con obbiettivo quello di far emergere le nostre ragazze nel campo della moda e del cinema. Presentato dalla bellissima divina Katia Simone e da Mauro Di Michele conterà all'interno del suo staff sempre personaggi d'eccezione. Le iscrizioni sono aperte sempre e l'età richiesta per partecipare va dai 15 ai 33 anni ambosessi. Per informazioni Chiamate al 334/9835377 o scrivete e inviate il vostro book fotografico o il vostro cv. a: missbellezza@lagazzettameridionaletv.com. Vi aspettiamo. ..regine della bellezza.





Bullismo, malessere sociale. (foto) ndr.

di Rocco Ventrella

BARI, 24 MAG. - Il bullismo è un malessere sociale fortemente diffuso, sinonimo di un disagio relazionale che si manifesta soprattutto tra adolescenti e giovani, ma sicuramente non circoscritto a nessuna categoria né sociale né tanto meno anagrafica. Il bullismo si evolve con l'età, cambia forma, ed in età adulta lo ritroveremo in tante, troppe prevaricazioni sociali, lavorative e familiari. Provando a dare una sintetica definizione, in genere, "Uno studente è oggetto di azioni di bullismo, ovvero è prevaricato o vittimizzato, quando viene esposto, ripetutamente nel corso del tempo, alle azioni offensive messe in atto da parte di uno o più compagni. Una recente indagine in Italia sul ''bullismo'' nelle scuole superiori ha evidenziato che ci sono episodi di violenza verbale, psicologica e fisica e il 33% è una vittima ricorrente di abusi. Dai risultati dell'indagine emerge che le prepotenze di natura verbale e psicologica prevalgano rispetto a quelle di tipo fisico: il 42% dei ragazzi afferma di essere stato preso in giro; il 30% ha subito delle offese e il 23,4% ha segnalato di aver subito calunnie; nelle violenze di tipo psicologico, il 3,4% denuncia l'isolamento di cui è stato oggetto, mentre l'11% dichiara di essere stato minacciato. Il cupo fenomeno del bullismo è incomprensibilmente sottovaluto anche quando esso è una manifestazione di un vero è proprio malessere sociale sia per coloro che commettono il danno che per coloro che lo subiscono, i primi in quanto a rischio di problematiche antisociali e devianti, i secondi in quanto rischiano una eccessiva insicurezza caratteriale che può sfociare in sintomatologie anche di tipo depressivo. Di questi tempi si parla spesso della depressione come nuova grande malattia sociale, ma cosa si fa per combatterla?Le conseguenze del bullismo sono notevoli, a volte purtroppo irreparabili: il danno per l'autostima della vittima si mantiene nel tempo e induce la persona a perdere fiducia nelle istituzioni sociali come la scuola ma anche come la famiglia, oppure alcune vittime diventano a loro volta aggressori sui più deboli. Il bullismo, come detto, non è un problema solo per la vittima, ma va oltre l'individuo oppressore ed oppresso, in quanto il clima di tensione che si instaura va a influenzare la famiglia, la scuola e le altre istituzioni sociali, nonché il futuro stesso della persona e della società nel suo complesso. Cerchiamo di fermare tutto questo, per un futuro dei giovani e dei meno giovani più armonioso e pieno di sogni.





Angelo Cito. (foto) ndr.

di Rocco Ventrella

BARI, 24 MAG. - Angelo Cito è stato eletto come nuovo Presidente della Federazione Italiana Taekwondo. Il nuovo Presidente inizia il suo discorso nel ricordare lo scomparso Sun Jae Park, padre del Taekwondo italiano, senza di lui tutto questo non sarebbe stato possibile:" É davvero un peccato non averlo oggi qui con noi. Ogni uomo, nel momento in cui muore, porta via con sé il proprio essere ma lascia i suoi insegnamenti ed il suo esempio. Il Presidente Park di insegnamenti ne ha lasciati tanti, sta ora ad ognuno di noi saperli valorizzare, evolverli e trasmetterli a coloro che verranno. A lui non interessava essere commemorato; a lui interessava essere ricordato come una brava persona, una persona che aveva dato qualcosa agli altri. A noi ha dato il Taekwondo.. Durante questi anni abbiamo vissuto vittorie e sconfitte e le abbiamo vissute entrambe fino in fondo, mettendoci sempre la faccia, con la consapevolezza che se è molto facile condividere le vittorie, lo stesso non può essere detto per le sconfitte. Abbiamo combattuto duramente per il bene del Taekwondo italiano, lo abbiamo fatto grande portandolo ai vertici mondiali ed europei. Abbiamo raggiunto quello che era il sogno di tutti noi: l’oro olimpico. Ma, nonostante tutto, siamo sempre rimasti fedeli a noi stessi ed ai nostri ideali. Siamo una grande famiglia che ama il Taekwondo". Il neo Presidente presenta anche il suo programma, continuare a portare avanti gli ideali dei taekwondoisti, ovvero di battersi sempre con coraggio e dignità, far valere il diritto di esistere in un paese spesso incapace di valorizzare nuove realtà. Per la mancata qualificazione ai Giochi di Rio, il Presidente è rammaricato, assicura che il Taekwondo italiano non ha paura di accettare una tale sconfitta, ma si ripartirà per conquistare Tokio 2020.La fine del suo discorso promette che il bene di questo sport sarà sempre al primo posto, perchè la storia la scrivono i vincenti. Come primissimo atto, subito dopo essere stato proclamato Presidente della Federazione Italiana Taekwondo, Angelo Cito ha nominato il Maestro Park Young Ghil Presidente Onorario FITA. 

Questo il nuovo Consiglio Federale eletto nella XVII Assemblea elettiva: Presidente Federale Cito Angelo 

Consiglio Federale 
Flotti Giuseppe 
Davalli Angelo 
Pescante Gianluca 
Dellino Giuseppe 
Trovarelli Antonio 
Ragona Lorenzo 

Consiglio Federale in rappresentanza degli Atleti 

Molfetta Carlo 
Nolano Claudio 

Consiglio Federale in rappresentanza dei Tecnici 
Chiodo Salvatore 

Collegio dei revisori dei Conti 
Loioli Renato.





Articoli Correlati per Blogger...

Rubrica - Recensioni Cinematografiche



Seguici su Facebook

'Arcipelago Moda' - Moda & Fashion


I nostri 'Media Partner'






Consiglia 'La Gazzetta Meridionale.it'


Partner di:
Google+