Richiedi tutte le info per Puglia Talent 2015 in Tour
La Gazzetta Meridionale.it | Cronaca del Sud 24h
Arrow




La "Vignetta del Giorno" - di Franco Loriso

#




Instagram

Pubblicità




Video | Agi - News

Loading...

Bari, sono le ore:

Pubblicità - La Leggenda del Tesoro

Rubrica - 'Il Corsivo'

Rubrica - 'A Tavola con Floriana'

Pubblicità

Adn Kronos Tv

Rubriche - La Gazzetta 'Politica & Attualità'

I nostri La Gazzetta 'Sport Magazine' e 'Web Tv'

La Gazzetta 'Sport ' - Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena


RUBRICA - 'L'ANGOLO DELLO SCIRTTORE'


LA GAZZETTA 'FOTO GALLERY'

Foto - 'Villa De Grecis'

Fotografie - Bari
Il materiale sequestarto. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BISCEGLIE (BT), 26 GIU. /C. St.) - Nella serata inoltrata di sabato, i Carabinieri della Tenenza di Bisceglie hanno tratto in arresto un 48enne, residente nel quartiere di Bari San Paolo ed in “trasferta” nel litorale biscegliese, per essere stato sorpreso mentre tentava un colpo in villa. I fatti, verificatisi intorno alle 18:30, sono stati scoperti grazie all’acume ed all’iniziativa di un militare libero dal servizio che, sebbene a diporto ed in vacanza, notava due persone scendere da un’autovettura e, dopo un’osservazione furtiva, scavalcare la recinzione di una villa. Sempre tenendo a vista i due, il militare contattava la locale Centrale Operativa per richiedere rinforzi, ma era costretto ad intervenire direttamente per evitare che i due malfattori, avvedutisi della “minaccia”, riuscissero a farla franca. La rapidità dell’azione e l’inferiorità numerica facevano si che solo uno dei malviventi venisse bloccato, mentre il correo faceva perdere le proprie tracce. Terminata la perquisizione sul posto, condotta anche con l’ausilio di una pattuglia sopraggiunta in rinforzo, gli operanti rinvenivano due paia di guanti ed un cacciavite, mediante i quali i due ladri avevano tentato di forzare la porta d’ingresso di una villa. L’arrivo del proprietario ha infine scongiurato il timore che qualcosa fosse stato asportato atteso che ad un’attenta osservazione il furto risultava solo tentato. Mentre le indagini sono ancora in corso per addivenire all’identificazione di tutti i concorrenti nell’azione delittuosa, l’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Trani a disposizione dell’Autorità giudiziaria dovendo rispondere di tentato furto in abitazione ed in concorso con ignoti.





L'arrestato durante la fuga (fotogramma Cc) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 25 GIU. - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Foggia hanno arrestato, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Foggia su richiesta della Procura della Repubblica, per concorso in rapina aggravata, B. L., marocchino classe 85, senza fissa dimora, irregolare sul territorio nazionale.
L’uomo è gravemente indiziato di essere il  responsabile, unitamente ad altro complice in corso di identificazione, della rapina commessa al supermercato Convì di Foggia in Via Onorato nel giugno dell’anno scorso.
Nella mattinata del 13 giugno del 2015 due soggetti travisati da passamontagna di cui uno munito di coltello, facevano irruzione all’interno dei locali del supermercato e puntando l’arma al cassiere, si facevano consegnare l’incasso di circa 1000 euro, per poi fuggire a piedi lungo le vie limitrofe.
I Carabinieri immediatamente giunti sul posto raccoglievano le prime dichiarazioni dei dipendenti del supermercato che fornivano una descrizione fisica dei due soggetti e dei vestiti da loro indossati e si adoperavano immediatamente nelle ricerche dei due, acquisendo numerosi filmati dei sistemi di videosorveglianza ubicati nelle vie limitrofe all’esercizio commerciale.
In particolare i Carabinieri riuscivano a raccogliere parte degli indumenti indossati dai rapinatori nonché una busta utilizzata dagli stessi per raccogliere il denaro. I reperti venivano quindi analizzati dal RIS e l’attività  permetteva di evidenziare nella busta di plastica le impronte digitali del cittadino marocchino.
La certa identificazione veniva ulteriormente suffragata dal successivo confronto compiuto delle immagini dei sistemi di videosorveglianza con quelle dell’arrestato. Infatti il soggetto che viene ripreso fuggire nelle vie limitrofe con in mano la busta di plastica successivamente rinvenuta, ha la stessa fisonomia, i tratti del viso di chiara origine nordafricana, nonché il taglio e il colore dei capelli del B. L.  
Le risultanze investigative permettevano, quindi, all’Autorità Giudiziaria di emettere l’odierno provvedimento restrittivo. Le ricerche del B. L. sono durate qualche giorno, poiché rese difficili dallo stato di clandestinità dell’uomo, che una volta rintracciato è stato associato alla casa circondariale di Foggia.

(Com. St.)





Il Ge. C.A. Giovanni Nistri (foto Cc) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 25 GIU. - Il 23 giugno 2016 a Foggia si è recato in visita istituzionale il Generale di Corpo d’Armata Giovanni NISTRI, Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden” di Napoli, con competenza su Puglia, Campania, Abruzzo, Molise e Basilicata. 
Il Generale è arrivato a Foggia nella caserma “Alfredo Guglielmi”, sede del Comando Provinciale, dove ha incontrato una rappresentanza di comandanti  e  militari delle Stazioni e degli altri reparti.
Il Generale NISTRI è stato accolto dal Colonnello Antonio BASILICATA, che ha illustrato le principali caratteristiche del territorio ed ha evidenziato l’impegno ed i risultati conseguiti dall’Arma in questi ultimi anni.
Il Comandante Interregionale ha espresso parole di apprezzamento per l’intensa attività di prevenzione e l’efficace azione di contrasto al crimine sviluppata dall’Arma, impartendo altresì utili indicazioni miranti all’ulteriore implementazione delle stesse. 
Successivamente ha incontrato, presso le rispettive sedi istituzionali, il Prefetto S.E. Dr.ssa Maria TIRONE ed il Vescovo dell’Arcidiocesi di Foggia-Bovino S.E. Mons. Vincenzo PELVI.

(Com. St.)





Dee Dee Bridgewater (foto) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 25 GIU. - Sarà la grande regina del jazz Dee Dee Bridgewater, ad inaugurare mercoledì 29 giugno, alle 21, la seconda edizione del Giordano In Jazz Summer Edition, il festival ideato e promosso dal Comune di Foggia in cui confluiscono concerti e iniziative musicali e culturali di spessore internazionale.
Dopo il grande successo dello scorso anno, si tornerà dunque a respirare aria di grande musica internazionale nella meravigliosa cornice di Piazza Cesare Battisti, con lo sfondo dello storico Teatro Umberto Giordano.
La prima a salire sul palco del Giordano In Jazz 2016, in una serata a ingresso libero, sarà proprio una delle più grandi voci femminili della musica internazionale, in un repertorio di notissimi standard jazz. Per l'occasione la cantante di Memphis sarà accompagnata dalla Forma Jazz Orchestra, capitanata da Gaetano Partipilo e costituita da alcuni tra i più grandi musicisti jazz italiani. Il nutrito gruppo di 16 elementi, tutti pugliesi, sarà formato da Partipilo e Paolo Debenedetto (sax alto), Francesco Lomangino e Donato Mangialardi (sax tenore), Mike Rubini (sax baritono), Dino Tonelli, Antonio Piacentino, Mino Lacirignola, Andrea Sabatino (trombe), Franco Angiulo, Francesco Tritto, Vincenzo Dipierro, Michele Aloisio (tromboni), Mario Rosini (piano), Luca Alemanno (basso elettrico e acustico), Mimmo Campanale (batteria).  
La città di Foggia vivrà una serata magica, a contatto con una delle più grandi esponenti del jazz mondiale: nel corso di una carriera poliedrica che attraversa quattro decenni, Dee Dee Bridgewater è salita sul gradino più alto, mettendo a disposizione la sua voce, l'esperienza e il talento per una rivisitazione di noti classici del jazz. Come una intrepida viaggiatrice dal carattere pionieristico e custode della tradizione, ha vinto tre volte il Premio Grammy, il più recente nel 2011 per il miglior album Jazz vocal: To Billie With Love From Dee Dee. La sua carriera, inoltre, ha sempre colmato diversi generi musicali, e durante gli anni '70 si è esibita con grandissimi del jazz come Max Roach, Sonny Rollins, Dexter Gordon e Dizzy Gillespie.

I prossimi concerti del Giordano In Jazz si terranno giovedì 7 luglio, con il quartetto formato dal chitarrista Mike Stern e dalla Bill Evans Band (featuring Dennis Chambers e Darryl Jones). Mercoledì 13 luglio, infine, toccherà al James Carter Organ Trio.

Il concerto di Dee Dee Bridgewater sarà ad ingresso libero. Per i successivi appuntamenti biglietti in vendita on line su bookingshow.it, in tutte le rivendite ufficiali (lista su teatrogiordano.it/biglietti.html) e al botteghino del Teatro Giordano il giorno stesso dello spettacolo. Infotel: 0881.792.908.





Alcune fasi della partita Foggia-Pisa (foto) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 25 GIU. - La mirata attività investigativa condotta  da personale della Polizia di Stato della Questura di Foggia appartenente all’Ufficio D.I.G.O.S - Squadra Tifoserie, ha portato alla individuazione di  tutti gli autori degli atti di intemperanza registratisi nel corso dell’ incontro di calcio Foggia-Pisa, gara di ritorno della finale Play Off  Lega-Pro.
Per il lancio di oggetti e per l’invasione di campo, sono state deferite ai sensi della all’art. 6 bis L. 401/89 in totale 9 soggetti mentre uno è stato indagato per il reato di resistenza a P.U..
I facinorosi, la cui età anagrafica è ricompresa tra i venti ed i quaranta anni, sono stati compiutamente identificati anche grazie all’utilizzazione delle immagini registrate in sala G.O.S. che monitorano, per tutta la durata degli incontri sportivi, ogni accadimento occorso sia sugli spalti che in campo.
Nei confronti dei predetti est stato avviato  procedimento amministrativo per adozione provvedimenti D.A.S.P.O. ( divieto d’accesso ai luoghi dove si svolgono  manifestazioni sportive ) che nella massima misura potrebbe prevedere una penalizzazione sino ad 8 anni, oltre che l’obbligo di firma durante gli incontri sportivi. 
Si precisa che nessuna delle 10 persone deferite all’A.G. aderisce a gruppi ultras organizzati e che nessuna di esse ha precedenti specifici.
Analoghi provvedimenti penali ed amministrativi sono stati adottati per due altri soggetti, identificati quali autori di atti d’intemperanza posti in essere nel corso dell’incontro Foggia-Alessandria.

(Com. St.)




Arresto (foto) ndr.
di Redazione

ZAPPONETA (FG), 25 GIU. - E' il primo arresto in Capitanata per omicidio stradale.
I Carabinieri della Stazione di Zapponeta hanno tratto in arresto per il reato di omicidio stradale e guida sotto l’influenza di sostanza stupefacente V. P., 46enne commerciante di Barletta. 
L’uomo, in provincia di Foggia per trascorrere alcuni giorni di vacanza,  intorno alle 21 di ieri sera, alla guida della propria autovettura Peugeot Partner insieme alla moglie, nel percorrere la strada provinciale 141 verso Zapponeta, al Km 13 in località “Ippocampo”, investiva mortalmente A. A., 47enne originario della provincia di Caserta ed attualmente dimorante a Zapponeta per ragioni di lavoro, che stava percorrendo a piedi il ciglio della strada.
Il V. P., sottoposto ad immediati esami tossicologici, è risultato positivo a sostanza stupefacente del tipo cocaina.
Lo stesso è stato associato alla casa circondariale di Foggia.

(Com. St.)




Arrestato 57enne con precedenti dalla Polizia. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

BARI, 25 GIU. (C. St.) - Nella mattinata di giovedì scorso, a Bari, la Polizia di Stato ha tratto in arresto, in flagranza di reato, CISTERNINO Francesco di anni 57, con precedenti di polizia, responsabile di rapina aggravata, evasione dagli arresti domiciliari, tentata estorsione, resistenza, lesioni a P.U. e danneggiamento aggravato. L’arrestato, poche ore prima, evadendo dagli arresti domiciliari, si era recato presso l’abitazione della ex convivente e, minacciandola con un martello, si era fatto consegnare le chiavi dell’autovettura. La vittima, nel formalizzare i fatti, aveva anche riferito di essere stata contattata telefonicamente dall’uomo che le aveva intimato di raggiungerlo, nel quartiere periferico di Palese, e versargli la somma di 300 euro in cambio del veicolo. Ricevute le indicazioni necessarie circa l’estorsione in corso, due equipaggi della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile hanno pedinato, a sua insaputa, la donna e si sono recati sul luogo dell’incontro dove hanno individuato l’auto rapinata e l’estorsore a bordo il quale, all’intimazione di scendere dal veicolo, ha speronato una delle due vetture di servizio e ha tentato, durante la fuga, di investire gli stessi operanti. Nonostante il lungo inseguimento per le strade di Palese, ad una velocità tale da mettere a repentaglio la sicurezza dei passanti e di altri automobilisti, Cisternino è riuscito a far perdere le proprie tracce. La donna, seguita sempre discretamente dagli agenti, subito dopo, si è recata in una zona periferica dello stesso quartiere; presumendo che dovesse incontrarsi nuovamente con l’estorsore, è stato predisposto un servizio di appostamento che ha consentito agli operanti di individuarlo nuovamente, nascosto tra la vegetazione di un tratturo. Gli operatori, coadiuvati da un equipaggio dell’U.P.G.S.P. giunto nel frattempo, sono intervenuti intimando al Cisternino di fermarsi. Per tutta risposta l’uomo ha bloccato la donna stringendola con forza e, minacciandola di morte, le ha puntato un cacciavite alla gola; alle reiterate richieste di lasciarla andare e non farle del male, Cisternino l’ha allontanata violentemente e si avventato, impugnando il cacciavite, contro il personale che, con non poche difficoltà, è riuscito a disarmarlo ed ammanettarlo. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato al carcere di Bari.





Articoli Correlati per Blogger...

Rubrica - Recensioni Cinematografiche



Seguici su Facebook

'Arcipelago Moda' - Moda & Fashion


I nostri 'Media Partner'






Consiglia 'La Gazzetta Meridionale.it'


Partner di:
Google+