Ultim'Ora

Della Valle resta secondo socio Rcs "Tengo la mia quota"

Della Valle socio di RCS. (foto Agi) ndr.

di Redazione

MILANO, 29 LUG. (AGI) - Diego Della Valle non intende cedere la sua partecipazione in Rcs e, anzi, lascia intendere di poter salire ancora. "La mia quota resta di sicuro, da così a migliorare", ha spiegato l'imprenditore, titolare del 7,3% del gruppo editoriale. "Ho già detto - ha ricordato in una conferenza stampa - che noi non siamo venditori, ma compratori di azioni Rcs se i piani sono buoni. Se la Consob si pronuncerà in maniera chiara e condivisibile io sono pronto a fare due o quattro passi indietro, che mi consentano di restare secondo azionista del gruppo". Per il patron di Tod's "è folkloristico" parlare dell'ipotesi che possa essere annullato il passaggio a Urbano Cairo delle azioni conquistate tramite l'opas: "Io voglio sentirmi dire in modo sicuro come stanno le cose". Perché Rcs "rischia uno stallo che sarebbe pericolosissimo per l'azienda". "Oggi - ha detto Della Valle - ci ritroviamo qualcuno che pensa di avere vinto un'opa che per noi è da discutere e che compra azioni sul mercato. Se Cairo ha fatto un'opa corretta e seria, ha fatto benissimo; se ci sono state cose non coerenti con le regole, bisogna fermarsi e ragionare. Manca il tempo e il tempo è determinante per il futuro del gruppo". DiVi Finanziaria di Diego Della Valle, International Media Holding e Pirelli hanno depositato un ricorso presso il Tar del Lazio contro la decisione della Consob sulla mancata sospensione cautelare dell'offerta pubblica di acquisto e scambio promossa da Cairo Communication sulle azioni Rcs Mediagroup. La Consob "è mancata pesantemente" nell'operazione Rcs e ora deve "fare chiarezza" e "prendersi la responsabilità di dirci in modo compiuto come stanno le cose a norma di legge e farlo in tempi rapidi". "Dobbiamo essere sicuri che ci siano controllori agili e precisi", ha aggiunto l'imprenditore, che insieme a Mediobanca, Unipolsai, Pirelli e Andrea Bonomi aveva promosso su Rcs un'opa concorrente rispetto a quella di Urbano Cairo. "Io voglio andare fino in fondo, voglio che ci dicano la verita'", ha detto ancora. "Io non so a chi fa riferimento la Consob, ma il suo controllore farebbe bene ad agire per fare chiarezza".





Nessun commento