Ultim'Ora

Bari. Operazione del nucleo radiomobile dei carabinieri: arrestati due pregiudicati [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Il materiale sequestrato. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 18 AGO. (C. St.) - Continuano i controlli del territorio da parte dei militari del Nucleo Radiomobile, volti a prevenire e reprimere reati in genere e, ieri sera, si sono registrati positivi risultati che hanno portato all’arresto in flagranza, in due distinte operazioni, di due pregiudicati. Uno, per porto illegale di armi, e ricettazione; l’altro, per spaccio di sostanze stupefacenti. Il primo, M.G. 34enne, residente in Bari San Paolo, sottoposto all’obbligo di dimora, è finito sotto la lente di ingrandimento dei Carabinieri e, sottoposto a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una pistola Beretta cal.22, risultata oggetto di furto in abitazione consumato a Trani (BT) nello scorso Luglio e di un paio di guanti ed un cappuccio nero, il tutto sottoposto a sequestro. M.G. è stato quindi tradotto presso la Casa Circondariale di Bari, a disposizione della competente A.G.. Sul suo conto, sono in corso accertamenti volti ad acclarare eventuali responsabilità in ordine a delitti avvenuti in quest’ultimo periodo con l’uso di quanto sottoposto a sequestro. Il secondo, C.M. 25enne, residente nel quartiere Libertà, è stato invece sorpreso mentre cedeva una dose di cocaina ad un giovane acquirente del luogo. Nel corso della conseguente perquisizione personale e locale, eseguita sul suo conto, venivano rinvenuti e sottoposti a sequestro 4 dosi di cocaina e la somma di 75,00 euro in contanti, ritenuta il provento dell’illecita attività. C.M. è stato quindi arrestato e, su disposizione della competente A.G., sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. 

La droga sequestrata. (foto cc.) ndr.
GRAVINA IN PUGLIA (BA): I CARABINIERI ARRESTANO 3 PERSONE PER DROGA 

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Gravina di Puglia, nel corso di uno specifico servizio di controllo del territorio, finalizzato anche alla prevenzione e repressione del traffico di stupefacenti, hanno notato due persone, di cui una già nota quale assuntore di stupefacenti, intente a dialogare tra loro con atteggiamenti e movimenti sospetti. I Carabinieri hanno quindi deciso di bloccarli e controllarli sottoponendoli ad una perquisizione personale. Nel corso dell’operazione, addosso ad uno dei due (quello non conosciuto), identificato in Z.R. 26enne di origine albanese, residente in Altamura (BA), sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro gr. 5 di eroina e gr.36 di marijuana, detenuti ai fini di spaccio, oltre ad un coltello a serramanico. Gli ulteriori accertamenti, eseguiti sul suo conto, permettevano di appurare che lo stesso era attualmente ospite di A.F. 45enne di Altamura, persona già nota ai militari operanti. I militari decidevano quindi di estendere la perquisizione, per la ricerca di sostanze stupefacenti, anche presso il suddetto domicilio ove, giunti sul posto, è stata riscontrata la presenza del padrone di casa A.F. e dell’ospite Z.S. 52enne, di origini albanesi, risultato essere il padre di Z.R.. L’operazione di ricerca consentiva di rinvenire e sequestrare, abilmente occultato in uno sgabuzzino, altro stupefacente del tipo marijuana per gr. 260, oltre ad un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento. I 3 soggetti, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono stati quindi tratti in arresto e su disposizione della competente A.G., sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.





Nessun commento