Ultim'Ora

Calcio. La terza di campionato delle pugliesi di Lega Pro

La tiforseria leccese. (foto com.) ndr.

di Mario Schena 

FOGGIA, 9 SETT. - Terza giornata di campionato per il Girone C di lega Pro. Perso il Martina Franca la pattuglia delle compagini pugliesi si è rimpinguata con l’arrivo delle ripescate Taranto e Virtus Francavilla passando da cinque a sei squadre. Dopo due giornate di campionato la classifica vede al vertice Lecce e Foggia a punteggio pieno entrambe protagoniste, nella passata stagione, alla corsa verso la serie B quando fu proprio il Foggia a battere i giallorossi salentini nella semifinale play-off. Due corazzate partite molto bene e soprattutto il Foggia sembra aver assorbito senza danni il contraccolpo dell’esonero di De Zerbi alla vigilia del Campionato. Aprirà la terza giornata proprio i Lecce che sabato alle 16.30 sarà ospite del Melfi reduce dalla goleada subita a Castellammare di Stabia, ma che alla prima giornata ha battuto la Casertana. Partita non facile per i ragazzi di Padalino visto che i lucani in casa hanno sempre reso la vita difficile a tutti. Sempre sabato e sempre alle 16.30 la Fidelis Andria sarà ospite del Catanzaro al quale un ulteriore passo falso potrebbe proiettarlo verso una pericolosa crisi, di risultati visto che i calabresi sono sul fondo della classifica a zero punti con due sconfitte subite delle quali brucia soprattutto il derby perso in casa alla prima giornata con un secco tre a zero subito ad opera del Cosenza. La Fidelis Andria ha però tutte le carte in regola per fare bene in Calabria. Questi gli anticipi di sabato, domenica alle 20.30 tutte le altre gare. Dicevamo in vetta con il Lecce c’è il Foggia affidato sul nastro di partenza a Giovanni Stroppa. La squadra rossonera ha mostrato carattere ed ha veramente fatto cose notevoli assorbendo sia il cambio del tecnico e sia l’handicap di partenza dovuto alle quattro giornate da giocare a porte chiuse. E’ reduce da due vittorie con Fidelis Andria in casa e Siracusa in trasferta. Domenica sera allo Zaccheria scenderà in campo la Vibonese, matricola insidiosa e che è partita molto bene pareggiando ad Agrigento e vincendo domenica scorsa con il Fondi in casa. Quindi gara niente affatto dal risultato scontato a favore dei “satanelli”. Sarno e compagni dovranno sudare e non poco per incamerare i tre punti. Nel gruppo di testa a quattro punti c’è anche il Taranto, anch’esso ripescato, ma che ha messo subito le carte in chiaro pareggiando con il Matera, una delle big del Campionato, ed andando a vincere a Cosenza. Domenica allo “Jacovone” affronterà il Siracusa fermo a zero punti e reduce dalle sconfitte con Messina e Foggia. Partita facile? Sembrerebbe di si, ma non ditelo a Papagni altrimenti si arrabbia. La Virtus Francavilla ha tre punti, ma deve recuperare la gara con la Paganese. Domenica scorsa all’esordio in casa ha battuto il Catanzaro, mentre nella terza di Campionato dovrà vedersela con il Messina che ha gli stessi punti, ma che dopo essere partito bene con la vittoria sul Siracusa si è fatto battere nel derby dello stretto dalla Reggina. Chiudiamo con il Monopoli anch’esso a quota tre punti grazie al colpaccio di domenica scorsa a Caserta che ha raddrizzato la media inglese dei biancoverdi dopo la sconfitta interna alla prima giornata patita in casa dal Lecce. Domenica al “Veneziani” sarà di scena la Juve Stabia che ha rifilato quattro gol al Melfi, ma fuori casa ha perso nettamente in quel di Catania. I campani restano comunque tra i favoriti al salto di categoria e per il Monopoli no sarà una gara facile.





Nessun commento