Ultim'Ora

Terlizzi (Ba). Gli alunni pranzeranno a scuola dal 3 ottobre. Il Servizio sarà informatizzato

I bambini alla mensa scolastica. (foto com.) ndr.

di Massimo Resta 

TERLIZZI, 12 SETT. - Il nuovo anno scolastico nella citta' dei fiori inizia già con una novità: l’informatizzazione totale del servizio mensa. “Il servizio inizierà lunedì 3 ottobre - ha spiegato il delegato ai servizi sociali Pierre Parisi- Le iscrizioni, da quest'anno si potranno effettuare esclusivamente online, a partire da lunedì 19 settembre. La procedura tramite sito web chiederà di allegare copia del documento di riconoscimento e attestazione Isee, gli stessi documenti che in passato venivano prodotti a mano. Solo per la prima mensilità, il pagamento si effettuerà ancora con bollettino postale e i ticket dovranno essere ritirati dall’ufficio Servizi Sociali mentre, già a partire da novembre, sarà completata la digitalizzazione del servizio. Quella prevista dal Comune di Terlizzi è una soluzione informatica di avanguardia che, fra le altre cose, certificherà la sicurezza delle transazioni e rileverà giornalmente il numero dei pasti per utente”, ha continuato Parisi. Come funzionerà il servizio digitalizzato: Nel dettaglio, la prima fase sarà quella dell’iscrizione, rigorosamente online, attraverso un portale informatico. Una volta registrato, ciascun genitore sarà in grado di rintracciare tutte le informazioni che lo riguardano: frequenza, saldi, numero pasti, dati anagrafici e qualsiasi altro documento. Il pagamento avverrà tramite punti di ricarica convenzionati che avranno in dotazione pc, stampanti e collegamenti a internet. Le famiglie potranno effettuare operazioni di ricarica in contanti del credito-pasti di ciascuni dei propri figli semplicemente recandosi presso il punto di ricarica individuato, comunicando il codice identificativo del bambino e decidendo l’importo della ricarica. “Ma la vera rivoluzione.- a detta ancora di Parisi- sarà la possibilità di accedere al servizio tramite una app per telefonini e tablet: i genitori, semplicemente utilizzando il proprio smartphone potranno disdire la prenotazione del pasto, acquistare le ricariche con la propria carta di credito o, in ogni caso, avere una ‘fotografia’ dei servizi di cui i figli fruiscono. Una comodità per il cittadino, ma anche per l’Ente che, tramite uno strumento di comunicazione innovativo, garantisce una agevole fruizione del servizio agli utenti”. Naturalmente, il servizio sarà reso anche a chi non possiede un telefono di ultima generazione: chi non possiede uno smartphone e non potrà quindi scaricare la app, invierà un semplice sms dal proprio cellulare ad un numero telefonico predeterminato che sarà comunicato con l’avvio del servizio. “L’Ente si adegua alle nuove abitudini delle famiglie e si tiene al passo coi tempi- è stato il commento di Sindaco Ninni Gemmato- Con pochi click di mouse e comodamente da casa propria si accederà al proprio estratto conto dei servizi e si verificherà in tempo reale la propria situazione. Un servizio, quindi, non solo più intuitivo e veloce ma anche un modo per sentire l’istituzione più vicina alle reali esigenze di organizzazione della vita familiare”. “Voglio comunque rassicurare i cittadini - ha concluso Pierre Parisi- in uno o più incontri pubblici avremo modo di rispondere a tutti i cittadini circa le modalità e le procedure della erogazione del nuovo servizio”.





Nessun commento