Ultim'Ora

Eventi. Spettacolo dedicato ai bombardamenti su Foggia dell'estate del 1943, si replica

Il manifesto (foto) ndr.

di Redazione

FOGGIA, 2 OTT. - Martedì 4 ottobre 2016, presso il Teatro “Umberto Giordano” Foggia, è in programma la replica dello spettacolo intitolato “28 maggio ‘43”, nato dalla collaborazione tra il Comune di Foggia, il Comitato “Un monumento alle vittime del ’43 a Foggia”, l’Istituto di Istruzione Superiore “Lanza-Perugini” di Foggia e la Compagnia teatrale “ScenAperta” di Foggia per ricordare i bombardamenti dell’estate del 1943 che portarono morte e distruzione sulla città.
«Abbiamo voluto riproporre lo spettacolo, nato da un’idea di Alberto Mangano e degli amici del Comitato –ha detto il sindaco di Foggia, Franco Landella- per lo stesso motivo per il quale è stato concepito: un evento che deve servire da monito per le giovani generazioni di Foggiani, affinché comprendano il valore della pace e la custodiscano sempre, per evitare che si ripetano orrori come quelli che colpirono la nostra città e tante altre per le follie di pochi uomini. E’ una iniziativa importante anche per dare un’idea più precisa, anche con la mediazione del linguaggio teatrale, dei tragici momenti vissuti da tanti nostri concittadini sul finire della Seconda Guerra Mondiale».
PROGRAMMA
-Proiezione del documentario realizzato “Le incursioni del ‘43” di Claudio Manzi, del Comitato “Un monumento alle vittime del ’43 a Foggia”

-La Compagnia teatrale “Gli In…Certi” del Liceo Classico “Lanza” di Foggia mette in scena “A futura memoria”. Regia di Michele D’Errico. Direzione artistica di Mariolina Cicerale.

-Concerto del Coro del Liceo Artistico “Perugini” di Foggia (composto da professori e studenti dell’Istituto) diretto dal maestro Giulia Panettieri.

-La Compagnia “ScenAperta” rappresenta il monologo “Coriandoli”, ispirato ai bombardamenti, di e con Luigi Schiavone, per la regia di Tonio Sereno.

-Concerto del giovanissimo violinista foggiano Giuseppe Tucci (anche lui studente del “Perugini”).

Il coordinamento registico è affidato a Michele D’Errico. La presentazione a Loris Castriota Skanderbegh. 
Ci saranno due rappresentazioni: una matinée dedicata alle scuole cittadine e uno serale dedicato alla città.
La mattina assisteranno all’evento gli alunni di alcune scuole secondarie di primo e di secondo grado. In apertura, è in programma il saluto agli alunni partecipanti da parte del sindaco Franco Landella, del dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale , prof. Antonio d'Itollo e del dirigente scolastico dell'Istituto "Lanza-Perugini" prof. Giuseppe Trecca.
Lo spettacolo serale (porta ore 20.30; sipario ore 21) viene proposto gratuitamente. Una parte di biglietti è stata consegnata agli organizzatori per una capillare distribuzione. La restante parte sarà disponibile presso il botteghino del Teatro “Giordano”, nelle mattine del lunedì e del martedì (9-12.30) e –in caso di ulteriore disponibilità- la sera del martedì, prima dello spettacolo (dalle 19 in poi).





Nessun commento