Ultim'Ora

Musica. Un balletto  sull'opera di Skakespeare, in  prima nazionale, inaugura la stagione della Camerata Musicale Barese

Una immagine dello spettacolo. (foto M.C.) ndr.

di Redazione

BARI, 24 OTT. - I famosissimi versi del celebre drammaturgo di Stratford apon Avon, abbinati alla musica e a leggiadri passi danza, hanno fatto da cornice alla Grande inaugurazione della 75ª Stagione della Camerata, con il Gran Gala Internazionale di Danza “Shakespeare in love”, omaggio a William Shakespeare in occasione del 400° anniversario dalla morte. Le opere del Bardo hanno creato le suggestioni per una serata dedicata all’eleganza del Balletto, con i primi ballerini dell’Hamburg Ballett Silvia Azzonied e Olexandre Ryabko, in un'unica serata, per portare in scena un pregiatissimo spettacolo di danza, un insieme di figure sceniche ispirate dai drammi di William Shakespeare, ai quali si è aggiunta la magia dei suoi “Sonetti” magistralmente interpretati dall'attrice Elena Croce, A rendere ancora più singolare l'evento il cast d'eccezione, composto da ballerini di pregio internazionale come Damiano Ottavio Bigi (Tanztheater Wupperthal di Pina Bausch), Amilcar Moret e Marina Kadyrkulova (Kiel Ballett), Vittoria Valerio e Claudio Coviello (Teatro alla Scala). Lo spettacolo, ideato da Daniele Cipriani, è andato in scena in prima nazionale assoluta per la Camerata. Il programma della serata ha incluso: - Romeo e Giulietta (pas de deux, I atto) su coreografia di Kenneth MacMillan’, Musica di Sergei Prokofiev interpretato da Vittoria Valerio e Claudio Coviello - Romeo e Giulietta (pas de deux, III atto) su coreografia di John Neumeier Musica di Sergei Prokofiev con i Danzatori: Silvia Azzoni e Oleksandr Ryabko. - Otello Su coreografia di John Neumeier Musica di Alfred Schnittke, Naná Vasconcelon, Danza: Amilcar Moret Gonzalez. - Giulietta su coreografia di Luciano Cannito, Musicadi Pëtr Il'i? ?ajkovskij, interpretato da: Elisa Aquilani con Davide Bastioni, Emilio Barone, Marco Lo Presti, Valerio Marisca, Francesco Moro, Gabriele Togni, Pietro Valente. -Otello su coreografia di John Neumeier, Musicadi Alfred Schnittke, Naná Vasconcelos et al. Interpretato da: Amilcar Moret Gonzalez. A sguire: - Vertigo, Su coreografia di Mauro Bigonzetti, Musica di Dimitrij Sostakovic, hanno Danzato: Vittoria Valerio e Claudio Coviello ed infine - Amleto Su coreografia di John Neumeier, Musica di Michael Tippet, interpretato da: Silvia Azzoni e Oleksandr Ryabko. Per concludere un Gran Finale con tutte le Stelle che hanno danzato insieme per omaggiare il numeroso pubblico presente. Considerata l’eccezionalità dell’Evento, la Camerata Musicale ha programmato il giorno prima dello spettacolo, nel pomeriggio, presso l’Hotel Oriente, una video conferenza dal titolo “La Danza del ‘900 ispirata ai testi di William Shakespeare” che ha avuto come oggetto, la proiezione e il commento di estratti, di coreografie ispirate ai testi di Shakespeare, a cui ha fatto da Relatore Ermanno Romanelli





Nessun commento