Ultim'Ora

Bari. Santo Spirito: Primi risultati dei servizi antiscippo pre – natalizi dei cc. [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

La borsa recuperata. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 28 NOV. (Comunicato St.) - Continua l’importante opera di contrasto alla criminalità predatoria svolta dai Carabinieri di Bari con l’esecuzione di numerosi servizi di controllo del territorio, soprattutto in vista del periodo pre – natalizio. Proprio la presenza sul territorio e la rapidità dell’intervento hanno consentito di catturare in flagranza uno scippatore a seguito di una spericolata fuga che dal quartiere Santo Spirito si è protratta sino a San Pio. Nella tarda mattinata scorsa, una donna, che passeggiava serenamente per le vie di Santo Spirito, è stata raggiunta da due giovani a bordo di uno scooter che le hanno strappato di dosso la borsa, fuggendo via a gran velocità. Mentre la donna era in preda alla rabbia e alla disperazione per quanto le era stato sottratto, qualcuno ha chiamato immediatamente per telefono il Pronto Intervento 112, fornendo la descrizione dei malfattori che subito sono divenuti oggetto di ricerca da parte di tutte le pattuglie presenti sul territorio. La tempestività tra la chiamata di soccorso e l’attivazione delle pattuglie è risultata, infatti, determinante. Un equipaggio di militari in transito per le vie di Santo Spirito, aiutati da altri Carabinieri nascosti tra i passanti, ha incrociato lo scooter proprio sulla via di fuga e si è posto all’inseguimento. I malviventi, dopo aver messo a rischio con le loro manovre spericolate ed evasive l’incolumità degli utenti della strada, hanno raggiunto il quartiere San Pio e vistisi alle strette, sono saltati giù dal mezzo e si dileguavano in direzioni di fuga differenti, costringendo i militari a proseguire un ultima fase di inseguimento a piedi. L’operazione si è conclusa positivamente con la cattura del “passeggero” che aveva materialmente eseguito lo “scippo” e la restituzione alla vittima, della sua borsa (contenente peraltro denaro contate e documenti vari). 
La droga sequestrata. (foto cc.) ndr.

PUTIGNANO (BA): MONOLOCALE TRASFORMATO IN LABORATORIO DI DROGA. ARRESTATO GIOVANE PUSHER 

Nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Putignano, hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 17enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale. In particolare, nell’ambito di servizi mirati alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari insospetti dall’andirivieni di giovani ragazzi presso un monolocale sito in quella via Estramurale Levante e in uso al predetto, al momento ritenuto più opportuno, hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare. Gli uomini dell’Arma si sono trovati davanti ad un vero e proprio laboratorio di preparazione e smercio di sostanza stupefacente. Nel bagno, celati nel diffusore per la profumazione dell’ambiente, hanno rinvenuto 45 grammi di “eroina”, già suddivisa in 27 dosi e 8 grammi di “hashish”, tutto sottoposto a sequestro unitamente a materiale per il confezionamento dello stupefacente. Il minorenne, terminate le formalità di rito, è stato associato presso l’ Istituto Penitenziario Minorile “Fornelli”, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.  





Nessun commento