Ultim'Ora

Spinazzola (Bat). Arrestato dai cc. un rapinatore in trasferta [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Arrestato rapinatore a Spinazzola. (foto cc.) ndr.

di Redazione

SPINAZZOLA (BT), 8 NOV. (Comunicato St.) - I Carabinieri della Stazione di Spinazzola, coadiuvati dai colleghi della Stazione di Banzi (PZ), hanno arrestato, in poche ore, l’autore di una rapina ai danni di un supermercato di Spinazzola, avvenuta nella scorsa serata, durante la tradizionale sagra del “Fungo Cardoncello”. Il malfattore ha approfittato di un momento di distrazione della cassiera per catapultarsi sul registratore di cassa ed impossessarsi della somma di 100 euro circa. Alla reazione della donna, l’uomo ha proferito frasi minacciose, che gli hanno consentito di guadagnarsi la fuga, riuscendo a dileguarsi nelle strade limitrofe. Appresa la notizia dell’evento delittuoso, i militari della Stazione di Spinazzola hanno subito avviato una serrata attività investigativa che ha portato all’identificazione dell’autore del reato in un 44enne residente nella cittadina lucana. Particolarmente utile si è rivelavo il sistema di videosorveglianza presente nell’esercizio commerciale, la cui estrapolazione delle immagini dell’evento criminoso ha consentito ai Carabinieri di diffondere l’identikit del malfattore presso tutti i Comandi dell’Arma viciniori, consentendo così, in brevissimo tempo, ai Carabinieri della Stazione di Banzi (PZ) di giungere all’identificazione del malfattore. Poco dopo, il 44enne è stato, infatti, sorpreso dai militari operanti nella sua abitazione, ancora in possesso della somma di denaro asportata, che verrà restituita all’avente diritto, pertanto è stato arrestato ed associato presso la Casa Circondariale di Trani (BT). Sono in corso ulteriori accertamenti, da parte dei Carabinieri, volti a far luce se analoghi episodi avvenuti, negli ultimi tempi, nella zona murgiana, abbiano visto il coinvolgimento del 44enne arrestato.

CASAMASSIMA (BA): ARRESTATA LADRA DI CAPI DI ABBIGLIAMENTO 

Dovrà scontare dieci mesi di reclusione la 32enne di origini rumene che l’altra sera, approfittando della calca di persone, ha asportato numerosi capi di abbigliamento da un negozio della galleria del centro commerciale di Casamassima. I movimenti della donna hanno insospettito gli addetti alla vigilanza, che a loro volta hanno avvisato i Carabinieri della locale Stazione. Prontamente giunti sul posto, i militari hanno sottoposto a controllo la donna trovandola in possesso di capi di abbigliamento prettamente femminili poco prima asportati, del valore complessivo pari a quattrocento euro, nonché di pinze e forbici, utilizzate per rimuovere i dispositivi antitaccheggio. La donna, che per il modo con il quale ha operato sembra essere una esperta del settore, colta in flagranza, non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità.





Nessun commento